Addio a Giuseppe Furiassi
«Eri un nostro compagno di vita»

LUTTO - Aveva 59 anni e da alcuni mesi combatteva contro una malattia. Dopo una vita nell'esercito, è stato volontario della Croce Verde e dirigente della Pallavolo Macerata, che lo ricordano: «Entusiasta, felice, orgoglioso di poter donare la tua forza, il tuo carattere, il tuo sorriso»
- caricamento letture

 

giuseppe-furiassi

Giuseppe Furiassi

 


Lutto a Macerata per la scomparsa di Giuseppe Furiassi. Punto di riferimento per tante realtà del territorio, Furiassi si è spento ieri a 59 anni dopo aver combattuto per mesi contro una malattia che non gli ha lasciato scampo. Furiassi lascia la mamma Maria, la moglie Marina e i figli Valeria e Daniele, oltre a tantissimi conoscenti in città che hanno avuto modo di apprezzare la sua simpatia e la sua serietà e disciplina quando c’era da darsi da fare.
Sempre disponibile all’aiuto, Giuseppe, che era in pensione dopo una vita nell’esercito, è stato dirigente della Pallavolo Macerata e volontario della Croce verde. Con l’associazione sportiva ha contribuito a rendere la società capace di raggiungere la promozione in Serie A, oltre a essere stato una colonna per tantissimi giovani che hanno avuto esperienze in biancorosso. «Società, staff tecnico e giocatori fanno le loro più sentite condoglianze alla famiglia e in particolare al figlio Daniele, per la scomparsa del padre – si legge in una nota del club – . Giuseppe Furiassi è stato per tanti anni un dirigente della Pallavolo Macerata, con la quale ha vissuto successi e promozioni fino a raggiungere la Serie A; uno stimato collaboratore dalla grande passione per lo sport, ma soprattutto un amico per i colleghi che hanno lavorato con lui e un punto di riferimento per tutti i ragazzi passati in biancorosso. La società si unisce in un abbraccio a Daniele, giovane schiacciatore che ha vestito la maglia della Pallavolo Macerata per due stagioni, e da il suo ultimo saluto a Giuseppe. Il suo ricordo farà sempre parte della famiglia biancorossa».

Giuseppe-Furiassi-1-1-e1624356172635-325x298Un vuoto incolmabile anche per la Croce verde di Macerata, in cui Giuseppe ha sempre dato tutto se stesso per aiutare gli altri, con il massimo della serietà e con il sorriso. «Eri un nostro compagno di vita – scrivono oggi i colleghi della Croce verde -. Ci univano la voglia di aiutare gli altri, soprattutto chi è in difficoltà, donando loro sempre un sorriso che il più delle volte è il dono più prezioso e potente che abbiamo. Le azioni concrete sono utili, donano sollievo e aiutano a gestire i disagi dei pazienti e dei loro familiari, ma il sorriso, il calore nei gesti è la nostra risorsa più grande. E tu questo lo sapevi bene. Tu eri entusiasta, felice, orgoglioso di poter donare la tua forza, il tuo carattere, il tuo sorriso ai pazienti ma anche e soprattutto a noi, i tuoi amici. Ci mancherai, e ci mancherà il tuo sorriso. Lo porteremo per sempre nei nostri ricordi come monito per riconoscere i valori più alti. Sei stato un amico stupendo e ricorderemo per sempre il tuo modo di essere; forte e orgoglioso e allo stesso tempo umano e sensibile. Hai incarnato tutti i valori che fanno di una persona una grande persona e un grande milite della Croce verde. Ciao Giuseppe buon viaggio ovunque stai andando». Il funerale si terrà oggi, martedì 22, alle 18,30 nel cortile della Casa Salesiana di Macerata.

(Leo. Gi.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X