Carcere, il Pd di Camerino:
«Giulianelli fa il politico
Inadeguato al ruolo di garante»

POLEMICA - Gli esponenti del partito intervengono dopo che l'avvocato maceratese aveva detto che la nuova struttura dovrebbe sorgere nel capoluogo: «Questa valutazione non rientra nella sua carica»
- caricamento letture
MovimentoPerLeMarche_Giulianelli_FF-11--650x434

L’avvocato Giancarlo Giulianelli

 

Nuovo carcere di Camerino, il Pd della città ducale: «il garante Giulianelli va fuori tema, non compete alla sua figura occuparsi di dove sarà il carcere, semmai deve interessarsi se rispetta i diritti dei detenuti. Svolge un ruolo partitico che lo rende inadeguato al ruolo ricoperto». Giancarlo Giulianelli era intervenuto dopo la notizia, il 10 giugno, della lettera invia dal Dipartimento per l’amministrazione penitenziaria, in cui si parlava della chiusura (poi è stato precisato che il riferimento era alla vecchia struttura che ospitava il carcere con la necessità di costruirne una nuova). Il Pd di Camerino sull’intervento di Giulianelli, spiega che «non interviene, come avrebbe dovuto e come il suo ruolo tecnico di garante gli imporrebbe, né sulle condizioni di vita dei detenuti nelle carceri che hanno accolto i 40 ospiti trasferiti dal carcere di Camerino né, tanto meno, sulle problematiche legate al Covid nell’ambiente carcerario. Scivolando rovinosamente su un terreno politico, che non attiene al suo ruolo di garante, afferma (su Cronache Maceratesi, ndr) relativamente al carcere di Camerino che: “la Provincia ha bisogno di un carcere, ma se bisogna farne uno ex novo, allora sarebbe meglio farlo, vicino al Tribunale, a Macerata”. Il Garante Giulianelli è fuori tema: la sua figura non si deve occupare di dove sarà collocato il nuovo carcere, ma se quel carcere rispetta a pieno i diritti dei detenuti. Giulianelli è stato candidato alle elezioni regionali per il centrodestra con “Movimento per le Marche” a sostegno di Francesco Acquaroli, svolge un ruolo partitico pur nella veste di garante per i diritti della persona, rilevandosi inadeguato come del resto era stato segnalato nell’immediatezza della sua nomina dall’associazione Antigone “per i diritti e le garanzie del sistema penale”, che lo definiva improponibile per il suo legame a doppio filo con la politica».

 

Il Garante dei diritti Giulianelli: «Un carcere provinciale è necessario La logica dice di farlo a Macerata»

Carcere, il Dap chiama il sindaco: non chiusura ma una nuova sede Sborgia si confronta col procuratore

Lettera per chiudere il carcere «Inaccettabile, va ricostruito Sarebbe l’ennesima batosta»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X