L’ospedale di Matelica riapre:
«Superata l’emergenza sanitaria»

ORDINANZA del sindaco Massimo Baldini: «L'Asur ha fornito nuove prescrizioni alle case di riposo temporaneamente ospitate nella struttura». I vertici di FdI sulle dimissioni dell'assessora Rosanna Procaccini: «Non passerà all'opposizione e continuerà a sostenere questa amministrazione»
- caricamento letture
Massimo-Baldini-sindaco-di-Matelica-e1583266362951-325x249

Massimo Baldini, sindaco di Matelica

 

Il sindaco di Matelica Massimo Baldini ha firmato l’ordinanza per riaprire l’ospedale, chiuso dall’11 marzo dopo il focolaio di Coronavirus tra gli ospiti delle Rsa di Pieve Torina e Castelsantangelo ospiti lì dal sisma del 2016. Si erano contagiati in tutto tre ospiti più un operatore sanitario. L’Asur aveva segnalato la carenza nell’applicazione dei protocolli anti Covid e da lì la decisione di blindare la struttura, almeno fino a oggi. Carenze ad oggi, dice il sindaco, risolte: «Il dipartimento di Prevenzione ha comunicato il superamento dell’emergenza sanitaria che aveva dato luogo alla chiusura e ha disposto nuove prescrizioni alle case di riposo temporaneamente ospitate nella struttura».

Ma le decisioni del sindaco non sono andate già all’assessora Rosanna Procaccini, che il giorno dopo la chiusura dell’ospedale si è dimessa dalla Giunta e anche oggi, nonostante la tempestiva riapertura della struttura, conferma le dimissioni (anche se ha assicurato che continuerà a rimanere in assise da consigliera comunale). Il problema sarebbe legato al fatto che il sindaco non ha subito mandato via gli ospiti delle Rsa, il cui futuro in ogni caso sarà discusso domani durante una conferenza dei servizi per capire che fine faranno i nonnini già sfrattati dal sisma di cinque anni fa e ora in pericolo a causa del Covid.

Rosanna-Procaccini-e1615565106533-325x203

Rosanna Procaccini

Sulle dimissioni di Procaccini interviene anche Fratelli d’Italia (l’ex assessora è del partito di Giorgia Meloni), per voce della consigliera regionale Elena Leonardi, del coordinatore provinciale Massimo Belvederesi e del responsabile di Matelica Luigi Sola: «Siamo dispiaciuti per questa decisione di una delle colonne portati dell’amministrazione comunale matelicese, scaturita da un caso che speriamo rientri il prima possibile determinando contemporaneamente un rafforzamento della Giunta Baldini e uno sviluppo positivo dell’opera di Governo. Possiamo affermare con certezza che Fratelli d’Italia non passerà all’opposizione e che Rosanna continuerà a sostenere questa amministrazione anche dai banchi del Consiglio comunale. Anche il fatto che la Regione abbia già promosso un tempestivo intervento a sostegno dell’ospedale di Matelica e contestualmente degli ospiti delle Rsa terremotate che attualmente sono ospitati nella struttura matelicese, segnala che Fratelli d’Italia porti avanti a tutti i livelli istituzionali, a partire dal presidente Acquaroli, una politica a sostegno delle reali esigenze del territorio e di sinergia tra gli enti e che anzi si impegna a risolvere quei problemi che interessano le comunità e i comprensori rimasti troppo spesso inascoltati».

(Redazione Cm)

 

Braccio di ferro sull’ospedale: «Domani deve riaprire» In città quasi 200 positivi

Sgombero per gli anziani della Rsa Il sindaco di Pieve Torina all’attacco: «Non sono pacchi postali»

Caos in Giunta a Matelica, l’assessore Procaccini si dimette Sulle motivazioni «no comment»

“Blindato” l’ospedale di Matelica, positivi tre anziani e un operatore «Mancata attuazione protocolli Covid»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X