Intervalliva Tolentino-San Severino,
accordo per il nuovo tracciato:
investimento di 82 milioni

IN PROVINCIA siglata l'intesa tra gli enti interessati, il progetto prevede un collegamento da “Le Grazie" (svincolo Tolentino Ovest della superstrada) alla zona dell'ospedale di San Severino. Rispetto alla vecchia ipotesi si risparmiano circa 10 milioni. Il governatore Acquaroli: «Un'iniezione di fiducia per tutta la provincia»

- caricamento letture

 

Provincia_Firma_FF-11-650x433

Da sinistra: Rosa Piermattei, Francesco Baldelli, Francesco Acquaroli, Filippo Saltamartini e Giuseppe Pezzanesi

 

di Luca Patrassi (foto Fabio Falcioni)

Accordo siglato, parte la progettazione definitiva della intervalliva Tolentino-San Severino. Per la verità sono passati alcuni anni, quattro, dal precedente protocollo di intesa ma finalmente oggi, dopo una serie di incontri e confronti istituzionali, la Regione Marche, la Provincia e i Comuni di Tolentino e San Severino hanno scelto la nuova ipotesi progettuale per la realizzazione del tracciato.

Provincia_Firma_FF-12-325x217

Il governatore Francesco Acquaroli e il presidente della Provincia Antonio Pettinari

La scelta è avvenuta dopo un approfondito esame dei costi e dei benefici: infatti il nuovo percorso, oltre a risultare meno costoso, si sviluppa quasi interamente in aree extraurbane e si presenta con caratteristiche qualitativamente migliori (geometria di tracciato, velocità di percorrenza) e ha minori implicazioni dirette sulla sicurezza stradale. Il tracciato del nuovo progetto parte dalla superstrada 77 e si collega alla provinciale 361, senza interferenze con contesti urbani e senza la necessità di adeguamenti di tratti stradali urbani esistenti; al contrario nella prima proposta, per collegarsi dalla provinciale 127 alla provinciale 361 senza utilizzare strade esistenti a carattere urbano, sarebbe stato necessario, in prossimità dell’abitato di Taccoli, un intervento di adeguamento stradale, con un ulteriore costo stimato in circa 10 milioni di euro, escluse le spese tecniche, l’Iva e gli espropri.

Provincia_Firma_FF-1-325x217

La firma del protocollo

Il percorso originariamente previsto dal protocollo firmato nel 2017 avrebbe collegato la viabilità dell’alta valle del Potenza con la superstrada 77, tramite un ammodernamento della strada provinciale 127 ed il collegamento diretto all’uscita Tolentino Sud. Nel corso del tavolo tecnico indetto dalla Regione Marche però, la società Quadrilatero ha presentato alle amministrazioni ed agli altri soggetti pubblici invitati le verifiche preliminari sul tracciato del sopraesposto studio di fattibilità di collegamento tra la Strada Statale 77 (in prossimità dell’uscita Tolentino Sud) e la zona industriale di San Severino in località Colotto/Taccoli. Nel corso di questo incontro è stata esaminata una nuova ulteriore ipotesi progettuale – pervenuta alla Regione Marche dalla Commissione VII del Senato che, dalla zona industriale “Le Grazie” di Tolentino (svincolo Tolentino Ovest sulla Ss n. 77,) si collega a San Severino, nella zona dell’ospedale. Tale proposta si è rivelata migliore. Pertanto la Regione, la Provincia e i Comuni di Tolentino e San Severino Marche hanno modificato il protocollo di intesa firmato nel 2017, indicando il nuovo intervento da realizzare, affidandone la titolarità alla società Quadrilatero.

Provincia_Firma_FF-2-325x217Il progetto si compone di quattro lotti funzionali: il ponte sul Fiume Chienti, in prossimità dell’uscita di Tolentino Sud della superstrada SS 77, compreso il relativo adeguamento dello svincolo stradale finalizzato al migliore collegamento tra la 77 ed il quartiere “Buozzi” di Tolentino, per un costo di 2.109.329 euro; l’Intervalliva Tolentino – San Severino Marche (strada extraurbana C1) e il relativo adeguamento dello svincolo Tolentino Ovest per un costo rispettivamente di 63.990.064 euro ed 6.858.110 euro, per un totale di 70.848.174 euro; la variante “La Pieve”, infrastruttura di collegamento tra la Sp 127 e la Sp 361, per un costo di 9.097.126 euro. Complessivamente gli interventi, suddivisibili in 3 lotti, ammontano ad una spesa totale di 82.054.629 euro e hanno la necessaria copertura finanziaria, con fondi della ricostruzione post-sisma e risorse messe a disposizione dai soggetti sottoscrittori.

Provincia_Firma_FF-5-325x217A margine dei tre interventi principali, è emersa la necessità da parte del Comune di Tolentino di realizzare un ulteriore quarto intervento di miglioramento della viabilità esistente tra Tolentino e San Severino Marche mediante la realizzazione di un collegamento tra la strada di Contrada Troiano, in prossimità del campo sportivo “Ciarapica” (zona cimitero), e la strada provinciale n. 127 (in direzione contrada Santa Lucia) ed anche l’intervento di miglioramento del tratto stradale che si snoda dal viale Santa Lucia (sulla medesima SP n. 127) fino all’ingresso del complesso delle Terme di Santa Lucia. Tale richiesta si ritiene accoglibile in quanto potrà contribuire – insieme agli altri tre interventi proposti – al miglioramento complessivo della viabilità tra le due cittadine.

Provincia_Firma_FF-3-325x217Il progetto è stato presentato questa mattina nella sala del Consiglio della Provincia presenti il governatore della Regione Marche Francesco Acquaroli, gli assessori regionali Filippo Saltamartini e Francesco Baldelli, i sindaci di Tolentino e di San Severino, rispettivamente Giuseppe Pezzanesi e Rosa Piermattei, ovviamente il presidente della Provincia Antonio Pettinari, il capo di gabinetto della giunta regionale Fabio Pistarelli ed i consiglieri regionali Elena Leonardi e Pierpaolo Borroni (Fratelli d’Italia) e Renzo Marinelli della Lega. In attesa dell’inizio della conferenza, una quarantina di minuti dopo l’inizio ipotizzato, di particolare interesse gli approcci in Consiglio. Tra questi, di rilievo quello fatto “in privato” della prima cittadina di San Severino Rosa Piermattei all’indirizzo del governatore Francesco Acquaroli: la sindaca ha chiesto al governatore come fare per un appuntamento in Regione e poter discutere della sistemazione della viabilità all’ingresso di San Severino, in particolare della sistemazione del ponte: «sono timida», ha rivelato la Piermattei al suo interlocutore, apparso un pochettino stupito. Nessuna timidezza, neanche dichiarata, per l’architetto di lungo corso Fabrizio Romozzi che ha discusso con tutti gli amministratori presenti. Infine una chiusura dedicata all’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini che si è presentato in aula con due calzini spaiati, in omaggio alla giornata dedicata alla sensibilizzazione sul tema dell’autismo come ha sottolineato nel corso del suo intervento.

Provincia_Firma_FF-7-650x433«È un momento importante non solo per le città di Tolentino e San Severino Marche, ma per tutto il territorio: si tratta di una prosecuzione infrastrutturale a quella che è la Quadrilatero – ha afferma Acquaroli -. È fondamentale che la filiera istituzionale sappia stringersi e collaborare lealmente per iniziative importanti. Il sisma ha ferito questi territori in modo forte e realizzare qui un’opera che collega due valli è anche un’iniezione di fiducia per tutta la provincia. Quello di oggi è parte di una serie di obiettivi di una sfida che è quella di una regione intera, che vive un isolamento non più sostenibile dal punto di vista economico, turistico, culturale e della promozione e della competitività. Oggi siamo qui a suggellare un risultato epocale che deve servire da stimolo per nuovi traguardi di sviluppo».  Ha parlato di data storica Pettinari: « Inizia ora la progettazione definitiva di un tracciato, dal grande valore oltre che economico, visto il finanziamento da 100 milioni di euro, strategico. Un risultato raggiunto – ha aggiunto – grazie a tutte le istituzioni che hanno guardato agli interessi della comunità, per due città cerniera tra il sistema collinare e quello montuoso». Soddisfatti i due sindaci, Piermattei: «Un ringraziamento alla Regione e alla Provincia per la volontà con cui è stata accelerata la realizzazione di questo progetto per una comunità colpita duramente prima dal terremoto e poi dal Covid. È una giornata importantissima: finisce l’isolamento e si avvera il sogno del collegamento tra la valle del Chienti e quella del Potenza e per uno sbocco verso l’Umbria». Pezzanesi: «Un percorso di costruzione lungo e difficile, ma proficuo. Oggi abbiamo concluso la burocrazia e ratifichiamo un accordo per un consequenziale sviluppo del territorio in direzione Castelraimondo, Cingoli e Matelica che, grazie ai risparmi che si hanno con la scelta del secondo tracciato, possono auspicare ulteriori interventi per migliorare ancora di più i collegamenti».

 

Provincia_Firma_FF-9-650x433

L’assessore Filippo Saltamartini coi calzini spaiati

Provincia_Firma_FF-8-650x433

 

Provincia_Firma_FF-4-650x433

Provincia_Firma_FF-14-650x433

Provincia_Firma_FF-13-650x433

Provincia_Firma_FF-15-650x433

Provincia_Firma_FF-10-650x433

 

Intervalliva Tolentino-San Severino, l’ingegner Cruciani attacca: «M5S vuole impedirla»

 

Intervalliva Tolentino-San Severino «Presentato un nuovo progetto: è più economico e meno impattante»

Intervalliva Tolentino-San Severino, finanziamento da 100 milioni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X