Le Marche tornano in zona gialla
da lunedì primo febbraio

IL RESPONSO della cabina di regia Stato-Regioni, l'Rt è sceso a 0,88
- caricamento letture
post-acquaroli-1

Il post del governatore Francesco Acquaroli

 

Le Marche dopo due settimane in zona arancione tornano in zona gialla. Lo ha annunciato poco fa anche il governatore Acquaroli: «Il ministro Speranza – ha scritto sul suo profilo Facebook – mi ha appena comunicato che le Marche da domenica torneranno in zona gialla».

CoronaVirus_Mascherine_FF-16-325x217

Successivamente lo stesso Acquaroli ha chiarito, con un altro post sul suo profilo Facebook, che in realtà la nuova classificazione entrerà in vigore lunedì primo febbraio. Solo quattro Regioni e una Provincia restano in arancione: Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e provincia di Bolzano. Tutte le altre sono gialle. Quelle che si trovavano in quella condizione da alcune settimane, e cioè Campania, Toscana, Molise, Basilicata e Provincia di Trento e tutte le altre che invece scendono a quel livello questa settimana: oltre le Marche, Lazio, Piemonte, Val d’Aosta, Friuli, Abruzzo, Lombardia, Veneto, Emilia, Calabria e Liguria.

Proprio l’altro giorno il governatore, nel presentare il bilancio dei primi 100 giorni di mandato, aveva annunciato la volontà di chiedere al ministro della Salute Speranza una zona gialla rafforzata per le Marche, con restrizioni alle attività solo nel week end, visto il miglioramento dei dati epidemiologico nelle ultime settimane. Tra questi, l’indice Rt, che adesso è infatti a 0,88, contro lo 0,98 della settimana scorsa. 

(redazione CM)

 

 

«Zona gialla rafforzata per le Marche Screening, isolate 3/4mila persone» Acquaroli, il bilancio dei primi 100 giorni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X