Marito e figlio positivi,
lei al lavoro nonostante la quarantena:
chiuso un negozio a Tolentino

CONTROLLI a tappeto della municipale per il rispetto delle misure anti covid: la titolare nonostante dovesse rimanere a casa aveva comunque aperto l'attività commerciale. Per lei anche una multa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
negozio-chiuso-tolentino

Il negozio di Tolentino con il cartello dei proprietari che indicano che l’attività al momento è chiusa

 

 

di Francesca Marsili

Marito e figlio positivi al Covid, lei in quarantena va ad aprire il negozio. Sorpresa dalla municipale: attività chiusa e multa.  E’ successo a Tolentino, dopo un apposito servizio di controllo messo in atto dalla polizia locale, coordinata dal comandante David Rocchetti, anche con agenti in borghese. 

polizia-locale-controlli-covid-3-325x244

I controlli della municipale a Tolentio

«In considerazione dell’aumento dei casi di covid-19, – precisa il sindaco Giuseppe Pezzanesi – anche a Tolentino sono stati intensificati i controlli per applicare tutte le disposizioni preventive atte a scongiurare possibili ulteriori contagi. La forza e la civiltà di una comunità si vede dal rispetto delle regole. Finora abbiamo contenuto i problemi derivati dal covid. Se questo rispetto viene meno rischiamo di far male oltre che a noi stessi anche agli altri. E’ un momento di grande sacrificio e orgoglio dove tutti devo stare alle regole, per le nostre famiglie e per la nostra città». E così durante i controlli, gli agenti della municipale hanno trovato una donna in quarantena fiduciaria all’interno del suo negozio a conduzione familiare. La donna sarebbe rimanere a casa, visto che il marito e il figlio sono positivi al coronavirus, e invece è stata trovata al lavoro. Da qui la chiusura dell’attività, va detto che la commerciante l’aveva chiusa anche spontaneamente dopo il controllo, e la multa.

polizia-locale-controlli-covid-4--325x244Intensificati anche i servizi nelle ore notturne per evitare gli assembramenti da parte dei ragazzi con controlli mirati anche all’interno del centro storico e in tutti quelli che sono considerati punti di ritrovo dei giovani, tanto che nei pressi del Teatro Vaccaj, alcuni di essi sono stati sensibilizzati sull’importanza di indossare sempre la mascherina ed di evitare gli assembramenti. «Grazie al sistema di monitoraggio delle telecamere istallate sui punti cruciali della città – sottolinea il comandante Rocchetti – possiamo intervenire in maniera tempestiva, evitando situazioni di possibile pericolo e quindi di contagio. Inoltre questi servizi interessano anche il controllo elettronico della velocità con telelaser, l’utilizzo dell’etilometro e un servizio continuo di prevenzione su tutto il territorio comunale. A breve verranno attuati anche servizi congiunti con i carabinieri della Compagnia e della Stazione di Tolentino. Stiamo intensificando i controlli, su più livelli, sul rispetto delle disposizioni impartite ai contagiati e alle persone in quarantena, con lo scopo di far rispettare il periodo di isolamento, evitando qualsiasi contatto con altre persone e con l’ambiente esterno più in generale». Infine, l’assessore alla Polizia locale e alla Sicurezza Giovanni Gabrielli comunica che verrà implementato ulteriormente il servizio di controllo mediante telecamere e a breve presenteremo il progetto. E’ molto importante, in ottica di prevenzione, fare questi controlli. Malgrado la carenza di personale, la Polizia Locale della nostra Città va ringraziata per l’impegno e per il costante lavoro svolto in favore della legalità e della sicurezza di tutti i cittadini.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X