Aiuti alle imprese per il Covid,
richieste entro il 14 settembre

CIVITANOVA - Le agevolazioni riguardano la tassa rifiuti, il servizio idrico, Tosap, imposta di pubblicità, impianti sportivi e sospensione affitti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Misure a sostegno delle imprese per fronteggiare la crisi economica determinata dal Covid. Da domani online sul sito del comune di Civitanova i bandi per chiedere gli sgravi per Tari, Tosap, servizio idrico e imposta pubblicità. Le misure sono quelle approvate nel bilancio e che pesano per circa 3 milioni di euro sulle casse comunali per mancati introiti e spese e riguardano detrazioni sulle tasse per le imprese. La maggior parte degli interventi sono relativi alle aziende.

roberta-belletti-civitanova-FDM

Roberta Belletti

«Le agevolazioni – riferisce l’assessore al bilancio Roberta Belletti – riguardano la tassa rifiuti, il servizio idrico, Tosap, imposta di pubblicità, impianti sportivi e sospensione affitti, tutte misure messe in atto dall’Amministrazione comunale per affrontare le conseguenze della lunga sospensione di molte attività produttive e per fornire aiuti alle famiglie in difficoltà». Nello specifico per la Tari la riduzione sarà del 25% dell’intera tassa annuale per le aziende che hanno sospeso l’attività per decreti Covid-19 oppure un contributo del 15%, per quelle imprese con ricavi 2019 inferiori a 150.000 euro che, pur rimaste aperte, hanno subito nel primo semestre 2020 una contrazione del fatturato di almeno il 33% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Per la Tosap (tassa occupazione spazi e aree pubbliche), l’Amministrazione ha previsto un contributo pari al 90% dell’imposta dovuta nel 2020 dagli esercizi commerciali rispetto agli stessi spazi occupati negli anni precedenti e gratuità degli ulteriori spazi concessi nell’anno in corso. Per l’imposta di pubblicità riduzione del 25% per quelle aziende con ricavi 2019 inferiori a 150mila euro che sono state chiuse o rimanendo aperte, hanno subìto nel primo semestre 2020 una contrazione del fatturato di almeno il 33% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le aziende potranno ottenere un contributo del 40% sulle utenze dell’acqua del secondo semestre 2020 se hanno dovuto sospendere la propria attività per i provvedimenti Covid-19. Posso farne richiesta anche le imprese rimaste aperte se hanno subìto nel 2019 ricavi inferiori a 150 mila euro e che nel primo semestre 2020 hanno subìto una contrazione del fatturato di oltre il 33% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Alle famiglie lo sconto sarà riconosciuto senza necessità di farne richiesta: il contributo è pari al 20% dell’importo delle bollette del secondo semestre del 2020. Per quanto riguarda gli affitti di immobili di proprietà del Comune, la Giunta ha concesso una sospensione dei canoni relativi al periodo di chiusura di tre mesi. Gli impianti sportivi hanno ricevuto un contributo pari al canone di concessione 2020 dovuto dai gestori delle stesse strutture sportive comunali. I link per fare domanda saranno attivi da domani nella sezione avvisi del sito del comune. Le richieste vanno inoltrate entro il 14 settembre.

 

 

Manovra economica post Covid, Tosap e Tari ridotte ma non annullate



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X