Parco dei Sibillini, Bifulco:
«Torniamo in montagna
con intelligenza»

IL DIRETTORE dell'Ente: «Servono attenzione e cura come sempre e ancor di più in questa fase 2»
- caricamento letture

 

parco-sibillini-2-650x452

Il parco dei Monti Sibillini

 

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini ed il suo territorio si apprestano a tornare finalmente ad “accogliere” dopo il lockdown imposto dall’emergenza Covid-19.

camoscio-sibillini-foto-Associazione-Fotografi-Naturalisti-Italiani-sezione-Marche

Un camoscio nel Parco dei Monti Sibillini (foto Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, sezione Marche)

«Torniamo in montagna con intelligenza, attenzione e cura – sottolinea il direttore dell’Ente, Carlo Bifulco – come sempre e ancor di più in questa fase 2, attenendoci alle disposizioni normative del Dpcm del 26 aprile scorso e del decreto del presidente della Regione Marche. Per quanto riguarda la Regione Umbria non vi sono al momento ordinanze regionali specifiche per cui ci si attiene al Dpcm del 26 aprile – conclude la nota -. Maggio è il mese delle nascite per diverse specie presenti nel territorio del Parco come il camoscio appenninico, il capriolo, il lupo e tanti altri animali, per cui suggeriamo il massimo della cautela ed un comportamento adeguato».

 

Parco dei Monti Sibillini, due bandi per le attività agricole nelle aree protette

«Fateci tornare in montagna» petizione online diretta a Ceriscioli



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X