«Fateci tornare in montagna»
petizione online diretta a Ceriscioli

L'APPELLO di Emanuele Cardinali di Potenza Picena, che ha creato una raccolta firme su Change.org: «Non c'è un dibattito sul tema, parlano solo di spiagge»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ussita-monte-bove

Il monte Bove di Ussita, nel Parco nazionale dei Monti Sibillini

 

«Si parla solo di spiagge. La montagna è dimenticata da tutti ma per mantenere le distanze è molto meno onerosa rispetto al mare». A dirlo Emanuele Cardinali, 46enne di Potenza Picena che ha lanciato sulla piattaforma Change.org una petizione rivolta al governatore Luca Ceriscioli perché “riapra” la montagna ai marchigiani.

«Vado in montagna da sempre, soprattutto sui Sibillini – spiega Cardinali -. Sono praticamente cresciuto lì. Andavamo in vacanza d’estate e anche in inverno. Conosco bene i Sibillini, perché li conosco da sempre, tutti quanti. Frequento anche altre catene montuose ma dato che, giustamente, bisogna stare dentro la nostra regione per l’epidemia, non vedo perché vietare la montagna dove la possibilità di tutelarsi è molto più ampia rispetto al mare. Da noi manca il dibattito sulla riapertura della montagna. Non ha senso tenerla chiusa».

La petizione ha già superato le 400 firme. Nel frattempo la Regione ha annunciato, almeno sul fronte costiero, un’apertura della stagione estiva tra il 29 maggio e il primo giugno.

«Stagione estiva dal 29 maggio, no ai box di plexiglass in spiaggia» Pieroni detta la linea sul turismo

«Tuteliamo le spiagge libere, al lavoro sui protocolli di sicurezza Costi demianali: sentiremo Franceschini»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X