facebook twitter rss

“San Giuseppe” scuola sicura:
«Serenità e attenzione
dalla mattina al tardo pomeriggio»

MACERATA - L'istituto offre questa settimana ai genitori la possibilità di visitare la scuola e assistere alle lezioni, previo appuntamento con la preside. sabato 25 gennaio dalle 15 alle 18 open day
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
78 Condivisioni

La scuola “San Giuseppe”

La Scuola San Giuseppe di Macerata dal 20 al 24 gennaio dalle 10 alle 13 offrirà a tutti i genitori la possibilità di visitarla ed assistere alle lezioni, previo appuntamento con la preside Maria Ortenzi al 3394814949. Inoltre, sabato 25 gennaio dalle 15 alle 18 ci sarà l’ultimo giorno di scuola aperta, per accogliere tutti quelli che vorranno visitarla per scoprire insieme gli spazi, le aule, conoscere i docenti, il personale che si prenderà cura della formazione e dell’educazione dei giovani alunni.
Sarà l’occasione per ascoltarsi, confrontarsi tra genitori ed insegnanti, chiedere e chiarire ogni curiosità ed esigenza.
Accogliamo così un nuovo anno ricco di impegni e novità per l’Istituto San Giuseppe di Macerata, unica scuola cattolica paritaria nella nostra provincia, in cui i bambini possono frequentare la scuola dall’Infanzia fino alla Secondaria di I grado.
Un periodo in cui crescono, studiano, si preparano al loro futuro ed alla scuola superiore partendo da basi solide e da valori importanti.
Una scuola piccola ma accogliente, in pieno centro a Macerata, punto di riferimento per tutta la provincia, dotata di strutture ed attrezzature all’avanguardia: aule spaziose, biblioteca, mensa interna, aula di scienze, chiesa, saloni e cortile per i giochi, orto, aula verde multisensoriale, lim e tablet in ogni aula.
Un ambiente in cui le famiglie possono lasciare con tutta tranquillità i loro figli dalle prime ore del mattino fino al tardo pomeriggio, con la sicurezza di far stare i propri figli in un ambiente sereno e propositivo, pieno di stimoli ed attenzioni.
Il corpo docente, costantemente aggiornato, condivide il Progetto Educativo e collabora trasversalmente, mettendo a disposizione le proprie competenze per garantire ai giovani iscritti un ambiente stimolante, in cui ci sia vera continuità didattica, attenzione alle nuove sfide educative anche in collaborazioni con esperti pedagogisti interni ed esterni con i quali vengono continuamente analizzate le varie situazioni critiche, le nuove capacità e competenze di ogni giovane anche in relazione alle trasformazioni sociali del contesto in cui vivono e crescono le nuove generazioni.
Sono attive classi bilingue, Clil e gemellaggi con scuole straniere ed in collaborazione con la Coop Il Faro sono stati attivati nella Scuola Secondaria laboratori sull’apprendimento e metodo di studio. Visti gli ottimi risultati dopo i primi Test, dal prossimo anno verrà introdotta nella nuova I media un’ora settimanale appositamente dedicata all’acquisizione del metodo di studio per sostenere i ragazzi e porre le giuste basi per il loro futuro scolastico.
Fin dall’infanzia vengono proposti laboratori, atelier, approfondimenti con i massimi esperti di didattica nazionali, artigiani ed esperti delle varie discipline artistiche con laboratori in lingua, canti, rappresentazioni teatrali e musicali ed attività sportive.
Una Scuola aperta a nuovi stimoli e collaborazioni, anche con il mondo del lavoro e dell’Impresa, infatti molte sono le collaborazioni importanti con aziende ed associazioni del territorio partecipando anche Progetti e Concorsi nazionali e che ha avuto un prestigioso riconoscimento al Museo della Scienza di Milano durante il Focus Live come una delle migliori Scuole in Italia in cui la creatività è riuscita a cambiare e migliorare la scuola.
Sono state istituite Borse di Studio per bambini e ragazzi meritevoli e Premi all’Eccellenza per chi dimostra particolari qualità ed impegno.
Una Scuola che educa, che forma con l’insegnamento e con l’esempio il carattere e la personalità dei giovani, sviluppando le facoltà intellettuali e le qualità morali secondo determinati principi: dell’amore, della condivisione, del rispetto e collaborazione tra scuola e famiglia ma anche quello dell’autorità che va rispettata sempre, per far crescere cittadini onesti ed impegnati, educati e pronti ad affrontare la vita.
Sono costanti gli incontri di formazione e confronto anche con i genitori, che vengono sostenuti e accompagnati nel percorso educativo. Soprattutto una Scuola in cui non manca e non mancherà mai l’attenzione per chi ha particolari necessità di supporto emotivo e didattico. Una Scuola in cui tutti, bambini, insegnanti, genitori e personale si sentono una famiglia, accolti dall’amore anche delle suore e dal loro esempio di missione e servizio a favore della Comunità.

(Articolo promoredazionale)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X