facebook twitter rss

Parapiglia tra tifosi
mentre lasciano lo stadio,
carabiniere colpito da un sasso

SERIE D - L'episodio al termine di Montegiorgio-Recanatese. Il militare, ferito alla testa, è stato immediatamente soccorso dagli operatori dell'emergenza
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
25 Condivisioni

 

di Giorgio Fedeli

Parapiglia tra tifosi durante il deflusso dallo stadio, nel caos un carabiniere della compagnia di Montegiorgio è stato colpito da un sasso ed è rimasto ferito. E’ successo ieri pomeriggio dopo Montegiorgio-Recanarese, 2 a 1 per i giallorossi il finale (leggi la cronaca del match). Al triplice fischio, alle 16,15, tutti via dallo stadio con le tifoserie, come avviene alla fine di un qualsiasi incontro, a lasciare gli spalti. Ma al “Tamburrini” sarebbero venute a contatto. Ancora non si sa bene quanti e quali tifosi siano rimasti coinvolti nell’episodio. Ciò che però si sa già per certo è che un carabiniere, in servizio allo stadio per l’ordine pubblico, è rimasto ferito accidentalmente. O meglio, in un “botta e risposta” tra tifosi, con due sassi lanciati da una parte all’altra: uno di questi ha colpito fortuitamente il militare. Quel sasso, dunque, non sarebbe stato scagliato volutamente contro la divisa. Ma, ovviamente, la dinamica dell’accaduto è ancora al vaglio dei militari della compagnia di Montegiorgio guidata dal capitano Massimo Canale. Interessato dell’episodio, ovviamente, anche il comandante provinciale dell’Arma, il tenente colonnello Antonio Marinucci che, insieme al capitano Canale, si è subito sincerato delle condizioni del suo militare che ha riportato una ferita alla testa ed è stato subito soccorso dai militi della Misericordia Montegiorgio, in servizio allo stadio. In pochi minuti, grazie all’intervento dell’Arma, tutto è rientrato alla normalità e fortunatamente il carabiniere ferito non ha riportato gravi lesioni.

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X