facebook twitter rss

Accoltellamento a Villa Potenza:
«Voleva colpirlo un’altra volta»

MACERATA - I legali del 21enne che è stato ferito da un macedone: «Il difensore minimizza l’accaduto ma le conseguenze potevano essere molto più gravi»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
43 Condivisioni

 

Il coltello sequestrato

 

 

Accoltellamento dopo una lite in strada, i legali del 21enne ferito a Villa Potenza: «la ricostruzione del legale del denunciato non corrisponde al vero. Ha tentato anche di colpirlo una seconda volta». Così gli avvocati Renzo Merlini e Renato Coltorti, che in una nota ricostruiscono quanto avvenuto lo scorso martedì a Macerata quando un macedone di 45 anni, S. N., residente a Macerata, (poi denunciato) in seguito ad una lite in strada ha ferito un 21enne di Montecassiano, F. L., con un coltello. Secondo il difensore del 45enne, l’avvocato Domenico Biasco, il 21enne avrebbe insultato il macedone che ha reagito ferendolo con un coltellino per poi fuggire spaventato.

L’avvocato Renato Coltorti

«Tali dichiarazioni contengono una ricostruzione del fatto non rispondente al vero e tendente a sminuire in modo ingiustificato la grave condotta posta in essere dall’aggressore – dicono gli avvocati Merlini e Coltorti –. In primo luogo si smentisce che il ragazzo ferito abbia in alcun modo “insultato” il cittadino macedone o abbia posto in essere comportamenti aggressivi o provocatori nei suoi confronti. Il ragazzo, infatti, mentre si apprestava ad uscire dalla rotonda per imboccare via Ghino Valenti, si è visto tagliare la strada da un’auto che si immetteva a velocità elevata e, per richiamare il conducente, suonava il clacson». Dopo, sia il 45enne che il 21enne hanno accostato, continuano i legali, ed è seguito «uno scambio di poche battute in tono tranquillo» dopodiché «entrambi si portavano verso le rispettive autovetture e il ragazzo invitava il macedone a prestare attenzione alla segnaletica per il futuro. È stato a questo punto che l’aggressore si è lanciato verso di lui e lo ha colpito con un coltello con una lama di circa 10 centimetri (e non un coltellino come minimizza il suo difensore) cercando poi di colpirlo una seconda volta. Precisiamo che per fortuna la lama si è fermata su una costola dopo pochi millimetri, altrimenti i danni sarebbero stati molto più gravi, forse financo letali». I legali aggiungono che «Non contento di ciò mentre ripartiva con la sua autovettura sgommando l’uomo si è diretto verso il nostro assistito che, per evitare di essere investito è stato costretto a saltare sul tettuccio del suo mezzo». I legali concludono dicendo che «Purtroppo questo tentativo di minimizzare la propria responsabilità appare indice in capo all’aggressore della mancanza di consapevolezza circa la gravità del suo operato e, soprattutto, della mancanza di pentimento per le conseguenze provocate». Le indagini sulla vicenda sono condotte dalla Squadra mobile di Macerata.

Accoltellamento a Villa Potenza, il 45enne denunciato per lesioni aggravate

Lite tra automobilisti, accoltellato un 21enne: l’aggressore rintracciato dopo la fuga

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X