«Sul restauro dell’arte terremotata
Patassini non sa di cosa parla»

SISMA - L'attacco arriva dal senatore Pd Francesco Verducci e dal vice segretario regionale del Partito Democratico Fabiano Alessandrini sulla vicenda dell'apertura di sedi della Soprintendenza in alcune province
- caricamento letture

 

verducci

Francesco Verducci

 

«Patassini non sa di cosa parla. La sua è una polemica ridicola. È evidente che ignora l’argomento. Altrimenti saprebbe che il restauro delle opere d’arte danneggiate dal terremoto avviene in loco, in centri di deposito e restauro nelle Regioni colpite». Così in una nota il senatore Francesco Verducci e il vice segretario regionale Pd Fabiano Alessandrini rispondono al deputato della Lega che ha commentato l’apertura di una sede della Soprintendenza per Macerata, Ascoli e Fermo (leggi l’articolo). «È il caso dei centri in Ancona e nella provincia di Macerata, dell’Istituto Santo Chiodo di Spoleto, dei centri di Cittaducale e di Celano. Le opere vengono depositate e restaurate in centri più vicini possibile ai luoghi di appartenenza, con l’obiettivo che lì tornino permanentemente nel più breve tempo – spiegano gli esponenti Pd -. L’Istituto superiore presso il Mibac e l’Opificio delle Pietre dure svolgono funzione di coordinamento, ma i lavori di restauro vengono indirizzati nelle regioni colpite. Quindi Patassini chieda scusa per le cose che dice, e si unisca invece alla soddisfazione di tutti per la nuova Soprintendenza di Marche sud che darà impulso alla valorizzazione dei nostri territori. E magari, se può, aiuti a capire quanto riportato dalla stampa, cioè la notizia che alcuni suoi stretti collaboratori dell’ultima campagna elettorale sarebbero oggi a contratto presso il Commissario per la Ricostruzione nominato un anno fa dal Governo che lui ha sostenuto».

«Opere terremotate a Firenze, ufficietto della Soprintendenza nel cratere» Patassini accusa il Pd

Soprintendenza: arriva la sede di Ascoli, Fermo e Macerata



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X