Soprintendenza:
arriva la sede di Ascoli, Fermo e Macerata

NUOVO REGOLAMENTO annunciato dal ministro Franceschini: «Si tratta di un segnale di forte attenzione verso un territorio che custodisce uno straordinario patrimonio culturale e paesaggistico duramente colpito dal sisma»
- caricamento letture
Camerino-franceschini-4-e1575451570216-650x533

Franceschini durante la visita a Camerino nel 2017

 

Anche Macerata Ascoli e Fermo avranno una Soprintendenza. Il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini ha presentato ieri  il nuovo regolamento approvato  dal Consiglio dei Ministri con cui viene istituita la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Ascoli, Fermo e Macerata. Che va dunque ad aggiungersi a quella di Ancona. «Si tratta di un segnale di forte attenzione verso un territorio che custodisce uno straordinario patrimonio culturale e paesaggistico – dichiara Franceschini – duramente colpito dal sisma del Centro Italia». La riorganizzazione potenzia più in generale l’intera rete della tutela del patrimonio culturale sul territorio nazionale attraverso la creazione di dieci nuove soprintendenze. L’articolazione periferica del Mibact viene rafforzata riequilibrando il rapporto tra centro e periferia a favore della seconda e aumentando le strutture e i presidii territoriali in base a parametri demografici e a dati amministrativi in modo da garantire un servizio efficace ed efficiente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X