Ferrovie, mozione in Regione:
«Necessaria nuova fermata
nella zona Palas di Civitanova»

TRASPORTI - A presentarla Elena Leonardi di Fratelli d'Italia. «L'area commerciale ha avuto uno sviluppo enorme. L'assenza di un collegamento ferroviario denota mancanza di progettualità e programmazione»
- caricamento letture
rfi-ferrovie-stazione-civitanova-FDM-10-650x434

Visita dell’assessore Sciapichetti alla stazione di Civitanova in occasione della settimana della mobilità

 

«La fermata ferroviaria in zona Palas-area commerciale di Civitanova è improcrastinabile» dice Elena Leonardi capogruppo regionale di Fratelli d’Italia che ha presentato una mozione in Regione «considerato lo stato di attuazione del progetto e dell’accordo Regione-Rfi si possa ragionare sulla previsione del punto di discesa». Leonardi nell’atto evidenzia come il potenziamento ferroviario della linea Civitanova-Albacina preveda una serie di interventi al fine del miglioramento della capacità della linea con «evidenti benefici in termini ambientali». Il progetto prevede, come annunciato, nuove fermate a Tolentino e Macerata «dotate di pensiline per la relativa sosta al fine di servire nuove aree commerciali, residenziali e campus universitari».

Elena-Leonardi

Elena Leonardi

Per Leonardi «l’area commerciale di Civitanova ha visto negli ultimi decenni uno sviluppo enorme di centri commerciali, artigianali, sportivi, come il Palas della Lube e di uffici di varia natura. L’assenza di una fermata ferroviaria è evidente e denota mancanza di progettualità e programmazione razionale di area vasta. Il traffico spesso congestionato anche dalla vicina uscita del casello autostradale nonché l’innesto della superstrada crea un alto tasso di livelli di scarico di automobili e camion che si potrebbe abbattere notevolmente proprio con una semplice fermata ferroviaria». Leonardi ricorda inoltre che l’importo per la realizzazione della fermata non risulterebbe esorbitante, a fronte della necessità di tale intervento, oggettivamente utile per i cittadini, per i pendolari, i lavoratori e lo sviluppo commerciale dell’area medesima, oltre che ovviamente per l’ambiente e la salute umana. La mozione della capogruppo di Fratelli d’Italia pertanto chiede un impegno per avviare una istruttoria con Rfi al fine di integrare il progetto di potenziamento infrastrutturale della linea Civitanova – Albacina per la fermata nella zona commerciale/Palas di Civitanova.

Elettrificazione Civitanova-Albacina, marcia verso il 2024 (Video) «Passo consistente per le infrastrutture»

Settimana della mobilità sostenibile «Il futuro delle Marche viaggia in treno»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X