Tira fumogeno al gazebo della Lega,
bloccato un 45enne

CIVITANOVA - L'episodio è avvenuto intorno alle 11 lungo corso Umberto. L’assessore Cognigni: «L’ha lanciato sotto la sedia dell'unica donna presente. Da quel momento sono seguiti attimi di confusione e panico». Un militante: «Mi ha minacciato dicendo "questo te lo ficco in bocca", poi è scappato». Un altro attivista colpito da una scheggia alla gamba. Il responsabile del gesto è stato portato in commissariato
- caricamento letture
fumogeno-gazebo-1-650x367

Il fumogeno lanciato nel gazebo

di Laura Boccanera

Lancia un fumogeno sotto al gazebo della Lega in corso Umberto, civitanovese fermato e condotto in commissariato.

fumogeno-banchetto-lega-corso-umberto-I-civitanova-6-325x182Parapiglia questa mattina a Civitanova attorno alle 11 quando durante il mercato del sabato e con Corso Umberto I pieno di gente, un civitanovese ha lanciato un fumogeno «che poi è esploso e ha danneggiato una piccola porzione del marciapiede», raccontano gli esponenti della Lega. Sotto il gazebo era presente Alessandra Carolla, addetta stampa e Leonardo Gaetani, un militante che ha raccontato di essere rimasto lievemente ferito da una scheggia. Secondo quanto hanno raccontato le vittime dell’atto intimidatorio, il civitanovese, un 45enne già noto, ha lanciato il fumogeno e poi si è dato alla fuga, per poi tornare con un altro fumogeno infilato nella cintola dei pantaloni.

fumogeno-banchetto-lega-corso-umberto-I-civitanova-1-325x182

Gli esponenti della Lega

«Improvvisamente, dall’angolo di via Trento, un civitanovese di 45 anni, noto alle forza dell’ordine, viene minacciosamente verso di noi con un fumogeno acceso in mano, che lancia proprio sotto la sedia dell’unica donna presente» racconta l’assessore leghista Giuseppe Cognigni. Da quel momento sono seguiti «attimi di confusione e panico, scappiamo dalle nostre postazioni mentre il fumogeno danneggia gazebo e marciapiede, provocando inoltre un’esplosione di schegge che ferisce, seppur lievemente, uno dei nostri sostenitori presenti». Immediato l’intervento delle forze dell’ordine: «hanno impedito al balordo, che nel frattempo aveva ripreso l’angolo di via Trento da dove era venuto, per poi tornare minacciosamente verso di noi con un altro fumogeno in mano, il ripetersi dell’episodio».  «Mi ha minacciato con quello dicendomi “questo te lo ficco in bocca” – dice un altro militante – e poi è scappato». Nel frattempo al gazebo erano accorsi diversi militanti tra cui anche il coordinatore Giuseppe Beruschi che ha bloccato il 45enne in attesa dell’arrivo della polizia che lo ha caricato in macchina e portato in commissariato. «Ovviamente lo denunceremo – riprende Cognigni – il nostro partito viene attaccato in questo periodo politicamente, sappiamo che questa persona ha dei problemi e ne siamo dispiaciuti, vorremmo però capire se c’è un mandante e se è stato un atto pilotato. Abbiamo sospetti su di un commerciante del centro che potrebbe aver armato la sua mano e fornito i fumogeni a questo ragazzo. Riferiremo i nostri dubbi e sospetti alla polizia. Noi non ci siamo mai permessi di contestare, ma politicamente apparteniamo a una cultura diversa. Sporgeremo denuncia, atti come questo aumentano ancora di più le preferenze nei confronti della Lega».

 

fumogeno-gazebo-2-650x366

fumogeno-banchetto-lega-corso-umberto-I-civitanova-4-650x365

fumogeno-banchetto-lega-corso-umberto-I-civitanova-2-e1560601026878-529x650

Leonardo Gaetani mostra l’escoriazione alla gamba provocata da una scheggia del fumogeno

fumogeno-banchetto-lega-corso-umberto-I-civitanova-5-650x365

fumogeno-banchetto-lega-corso-umberto-I-civitanova-3-650x365

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X