Lavori nel borgo marinaro,
cantieri in via Nave e via Carena

CIVITANOVA - Previste la realizzazione della nuova pavimentazione in pietra e la sistemazione dei sottoservizi
- caricamento letture

via-naveLavori in centro a Civitanova, dopo via Duca degli Abruzzi, in apertura i cantieri di via Nave e via Carena. Nei prossimi giorni inizieranno i lavori per la realizzazione della nuova pavimentazione in pietra e per la sistemazione dei sottoservizi in via Nave e via Carena, nel cuore del borgo marinaro, nei tratti che vanno da via Trento a vicolo Venere. Ne dà notizia l’assessore ai Lavori pubblici Ermanno Carassai, dopo aver completato i passaggi in giunta della pratica e le relative approvazioni del progetto. Si tratta di due vie parallele a corso Umberto I, che da anni attendono una riqualificazione adeguata e che da giugno saranno oggetto di lavori contestualmente al rifacimento di via Duca degli Abruzzi. Nello specifico, a causa delle scarse dimensioni della carreggiata andranno eliminati la sede stradale in asfalto e i marciapiedi per realizzare un unico piano viabile in pietra, con camminamenti differenziati laterali per i pedoni come è nel primo tratto fino a via Trento. Sarà inoltre realizzata la nuova fognatura per lo smaltimento delle acque piovane. La parte centrale viabile sarà in pietra grigia arenaria, mentre la parte laterale in travertino bianco. Via Carena, nel tratto interessato, non è accessibile alle auto, mentre via Nave è riservata ai residenti. I lavori saranno eseguiti dalla Edilasfalti Camerino, per un importo 200 mila euro. «Nell’ottica di proseguire con la riqualificazione del borgo marinaro, ferma purtroppo agli interventi della Giunta Mobili – ha spiegato l’assessore Carassai – questa Amministrazione comunale ha espresso l’intenzione di proseguire con la pavimentazione di via della Nave e via Carena, in concomitanza con via Duca degli Abruzzi, in modo da eliminare le parti di degrado e ottenere un decoro omogeneo del centro cittadino. Ad oggi le porzioni di strada oggetto d’intervento risultano essere asfaltate, con la presenza di marciapiedi in avanzato stato di degrado e non complanari che rendono poco agevole il passaggio dei pedoni, una situazione che non potevamo lasciare inalterata sia per venire incontro ai residenti, ma anche in considerazione della valenza turistica della nostra città».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X