Sborgia a Pasqui:
«Non scendo sul terreno degli insulti,
se eletto sarò sindaco a tempo pieno»

CAMERINO - Il candidato replica all'attuale primo cittadino e spiega inoltre che aveva avvisato l'Arma della sua intenzione di candidarsi
- caricamento letture
Sandro-Sborgia-Candidato-sindaco-Camerino

Sandro Sborgia

 

«Non sono interessato a misurarmi sul terreno degli insulti e delle offese personali, linee di condotta che non mi appartengono e che sono convinto facciamo male alla città e ai cittadini». Con queste parole Sandro Sborgia, che ha annunciato la sua candidatura a sindaco di Camerino, risponde alle affermazioni fatte dal sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, nel corso di una recente conferenza stampa. Scrive il candidato in una nota: «Da più parti ricevo sollecitazioni a rispondere alle esternazioni scomposte pronunciate nei giorni scorsi dal sindaco Gianluca Pasqui. Preferirei invece parlare dei contenuti che saranno espressi nel programma elettorale che io e la mia squadra presenteremo alla cittadinanza e sul quale chiederemo il loro consenso». Nel comunicato Sborgia, comandante dei carabinieri del Nas di Ancona, precisa di aver reso noto all’arma di appartenenza le sue intenzioni di candidarsi e di voler fare il sindaco a tempo pieno: «Rappresento di aver adempiuto agli obblighi dovuti nei riguardi della mia istituzione. Preciso che qualora dovessi risultare eletto sindaco è mio fermo intendimento esercitarne le funzioni a tempo pieno, fruendo del periodo di aspettativa per l’intera durata del mandato, consapevole delle grandi responsabilità che l’esercizio della funzione comporta».

Camerino, si accende la campagna elettorale Il sindaco a Sborgia: «Candidatura irresponsabile»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X