Addio al giudice Passacantando,
aveva 77 anni

MACERATA - Aveva lavorato sia alla procura che in tribunale. Si è spento questa mattina. Il sindaco Carancini ne ricorda l’alto profilo professionale, la dedizione e il forte senso del dovere. Un saluto laico ci sarà giovedì alle 15 al centro funerario di Macerata dove è stata allestita la camera ardente, in via dei Velini, poi alle 16,30 sarà trasportato al cimitero
- caricamento letture
Tribunale-Macerata-3

Il tribunale di Macerata

 

Si è spento a 77 anni il giudice Guglielmo Passacantando. Maceratese, era entrato in magistratura nel 1969, dopo aver svolto varie funzioni giudiziarie – Pretore, giudice di Tribunale, consigliere di Corte Appello, Sostituto procuratore generale della Corte appello – mentre dal 1999 al 2011 ha esercitato il ruolo di Sostituto procuratore generale presso la Corte di cassazione. Ieri si è sentito male a causa di una emorragia. Ricoverato in ospedale, si è spento questa mattina verso le 13,40. Lascia la moglie Ambretta Maria Vecchietti e un figlio, Mauro, docente universitario. Un saluto laico ci sarà alle 15 al centro funerario di Macerata dove è stata allestita la camera ardente, in via dei Velini, poi alle 16,30 sarà trasportato al cimitero.  Molto conosciuto a Macerata, era uno dei giuristi maceratesi.

Cordoglio del sindaco di Macerata, Romano Carancini, per la morte del magistrato: «E’ con profonda tristezza – afferma il primo cittadino – che ho appreso la notizia della sua scomparsa». Il sindaco lo ricorda per la sua discrezione, per la modestia e l’umiltà. Dotato di una rara carica umana e di un fortissimo impegno civile, si è speso costantemente per i diritti delle persone, sia attraverso la propria vocazione di magistrato sia attraverso un impegno quotidiano nella propria città a favore di tutta la comunità.
«Un uomo di grande intelligenza che ha dedicato la sua vita alla giustizia, partecipando in maniera attiva e puntuale alla definizione di processi particolarmente noti e complessi come quello che riguardò la vicenda del Petrolchimico di Porto Marghera. Di Passacantando voglio ricordare anche l’alto profilo professionale, la dedizione e il forte senso del dovere che hanno caratterizzato il suo costante impegno a servizio della giustizia. Alla sua famiglia – conclude il sindaco Carancini – giungano le mie più sentite condoglianze».

Anche l’Avvocatura maceratese si stringe alla famiglia nel ricordo della persona e del magistrato. «Il dottor Passacantando ha sempre intrattenuto rapporti esemplari con l’avvocatura, imperniati al massimo rispetto reciproco, sia istituzionale che umano».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X