Da sala slot a discoteca,
Aldo Ascani riaccende il Gatto Blu

CIVITANOVA - Lo storico locale riaprirà il 10 novembre. «Sarà un'operazione revival, due serate (sabato e domenica) riservate ai maggiorenni». Partiti i lavori per il nuovo risto-show nell'ex serra Pellegrini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Laura Boccanera 

Aldo Ascani riaccende il Gatto Blu. Operazione revival per la storica discoteca di Civitanova che aprirà il prossimo 10 novembre. “Non dire Gatto se non ce l’hai nel sacco, dice il proverbio: le voci di un interessamento del re della movida sulla storica disco nata negli anni 70 giravano da un pò ma Ascani non voleva confermare prima di avere il gatto nel sacco appunto. Ma ora è ufficiale.

44304501_10215231482958317_4160716432327311360_n-325x325Un’opportunità nata questa estate dall’incontro con Paolo Oliboni che gestiva la sala slot che era sorta nella storica location di via Santorre di Santarosa e l’idea riconvertirla nel club underground che ha fatto la storia della movida delle Marche. «Ero un concorrente del Gatto Blu col Green Leaves,; che dire il Gatto è la storia – spiega Ascani – Nel 1972 nacque il Flexus, la prima discoteca delle Marche, nel ’74 il Gatto Blu, nel ’77 il Green Leaves. Questa estate sono passato davanti alla sala slot e l’ho vista chiusa, da un incontro fortuito col titolare è venuta l’idea. Oliboni rimane con noi nella gestione, spegniamo le slot e accendiamo il Gatto». 

«Sarà un’operazione revival, sabato e domenica notte, un appuntamento che mancava da un pò – aggiunge Aldo Ascani – . Un club underground rinnovato ed elegante e poi la serata della domenica sera è un marchio di fabbrica del team Ascani, un happening finale del week end. Un locale riservato esclusivamente a chi ha più di 18 anni».

Ma non sarà l’unico nuovo locale della stagione 2018/2019. Sono partiti infatti i lavori alla ex serra Pellegrini che diventerà il nuovo risto-show come lo chiama Ascani, un locale ibrido, un american lounge bar, ma anche ristorante, ma anche piano bar con musica live nel week end. Una proposta di divertimento per adulti aperta tutti i giorni a pranzo e cena, un laboratorio di musica e cucina. «Sono 1100 metri quadrati, un’esperienza unica nel suo genere in Italia. La serra è un luogo in cui sorgono e crescono piante, idee e stimoli. I lavori sono iniziati e questo è il progetto della vita, più che un semplice locale. Il nome? Ce l’ho, ma lo dirà fra un pò. Ha il profumo di esperienze sensoriali e sa di femminile».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X