Aggressione e spaccio in stazione:
in manette un 28enne

MACERATA - Arrestato un nigeriano che ieri ha ferito tre poliziotti. L'uomo trovato con 4 grammi di eroina. Denunciato un giovane che era con lui e aveva un grammo di sostanza stupefacente
- caricamento letture

polizia-archivio-arkiv-giorno-5-650x488

 

Aggressione alla stazione di Macerata, in manette un nigeriano. Denunciato un secondo africano che stava con lui ed è stato trovato con 1 grammo di droga. Ieri sera gli agenti delle Volanti e della Squadra mobile erano alla stazione per svolgere un controllo quando hanno notato tre persone d’origine africana che probabilmente erano legate ad episodi di spaccio. Gli agenti hanno deciso di intervenire. Uno dei tre uomini, un nigeriano di 28 anni, Chinedu Okara, ha reagito male e ha tentato di fuggire. Ha ingoiato della droga che aveva con sé e poi ha aggredito gli agenti. Tre i poliziotti che hanno riportato ferite guaribili in 7 giorni. Il nigeriano è stato portato in ospedale. Okara aveva ingerito 5 dosi di eroina termosaldate. In tutto aveva circa 4 grammi di droga. Il nigeriano è stato arrestato per resistenza e spaccio droga. Gli altri due uomini che si trovavano con lui sono stati portati in questura per accertamenti. Uno di loro, del Burkina Faso, è stato trovato con un grammo di eroina e denunciato. Il terzo non aveva con sé nulla. L’intervento di ieri sera dimostra come la zona di spaccio a Macerata stia cambiando dopo i controlli eccezionali svolti ormai da diversi mesi al parco di Fontescodella e ai Giardini Diaz. La polizia comunque continua a monitorare la situazione per contrastare lo spaccio.

Blitz antidroga alla stazione, agenti aggrediti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X