facebook twitter rss

Assalto al portavalori:
banditi sparano in strada
poi bruciano un’auto

CIVITANOVA - Far West nella zona di via Einaudi intorno alle 12: i malviventi, armati di kalashnikov e pistole, hanno sbarrato la strada con una vettura, poi data alle fiamme. Le guardie hanno reagito al fuoco. I rapinatori sono poi fuggiti senza prendere nulla
lunedì 4 giugno 2018 - Ore 12:28 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Assalto al portavalori a Civitanova

 

di Laura Boccanera

(Foto di Federico De Marco)

Assalto con kalashnikov e pistole ad un furgone portavalori: i banditi sparano, le guardie giurate rispondono al fuoco e la rapina sfuma. E’ successo a mezzogiorno di oggi a Civitanova, in via Einaudi. I banditi sono fuggiti e hanno poi bruciato l’auto usata per mettere a segno la rapina.

Un Far West quello che si è scatenato a Civitanova intorno alle 12 di questa mattina con malviventi che hanno dato l’assalto ad un furgone della Vedetta 2 Mondialpol. Poco prima che si scatenasse la sparatoria, le guardie giurate erano state a prelevare i soldi dal bingo Supernova in via Einaudi. Poi a bordo del furgone le guardie sono ripartite e hanno svoltato in una stradina vicina. Lì però sono stati costretti a fermarsi perché un’auto era stata messa di traverso in mezzo alla strada. La vettura era stata piazzata lì da alcuni malviventi. Tre uomini, con il passamontagna e armati di fucili kalashnikov e pistole, sono comparsi e si sono messi a sparare contro il furgone centrando il radiatore. Le guardie giurate si sono difese e hanno risposto al fuoco. Una reazione che forse i malviventi non avevano calcolato e dopo la sparatoria i banditi sono saliti su di un’auto e sono fuggiti. La vettura, una Jeep Renegade, l’hanno abbandonata in via del Casone e poi l’hanno bruciata (la vettura era stata rubata 2 settimane fa a Civitanova). Non ci sono stati feriti. Sul posto sono intervenuti carabinieri e polizia per dare il via alle indagini. In tutta la provincia è scattato il sistema antirapina con numerosi posti di blocco.  Al momento in corso gli accertamenti per capire se i malviventi abbiano usato i fucili d’assalto o solamente le pistole: a terra sono stati trovati pochi proiettili.

(Servizio aggiornato alle 15,20)

 

L’auto bruciata dai malviventi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X