facebook twitter rss

«A Camerino regna l’incertezza assoluta,
i terremotati hanno diritto ad una Sae»

SISMA - Lo sfogo del consigliere Pietro Tapanelli dopo i ritardi sulla consegna delle casette: «A quando un intervento deciso dell'amministrazione sui problemi del terremoto? Se non è colpa del sindaco occorre che la maggioranza agisca in maniera decisa e risoluta con tutti i mezzi, politici e legali, necessari, considerato il ruolo che Pasqui ha nell'Anci»
martedì 23 gennaio 2018 - Ore 19:00 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Il consigliere Pietro Tapanelli

 

«Basta con il cerchiobotttismo. I terremotati hanno diritto ad una Sae, a Camerino regna l’incertezza assoluta». Così il consigliere comunale di minoranza Pietro Tapanelli interviene sui ritardi nella consegna delle casette a Camerino, dove i lavori sono fermi da oltre dieci giorni a Vallicelle e mai iniziati a Sant’Erasmo. Questa mattina il sindaco Gianluca Pasqui ha annunciato su Facebook che sono in corso dei sopralluoghi nelle aree Sae, con tecnici della Protezione civile e della Regione Marche, aggiungendo: «Nel pomeriggio faremo il punto». Scrive il consigliere Tapanelli: «Da post apparsi su Facebook si apprende che non si sa bene quando verranno consegnate le Sae a Camerino. Bene, almeno una certezza c’è: l’incertezza assoluta. Il bello della situazione, che è ormai diventata grottesca, è dettata dal fatto che il sindaco ha dichiarato di non sapere a cosa sono dovuti i ritardi su alcuni cantieri. Sogno o son desto? C’è anche bisogno di sbandierarlo ai quattro venti?». Prosegue il consigliere di minoranza camerte: «Le opzioni sono due. La prima è riassumibile in un semplice “È colpa mia, e quindi, mi dimetto”. La seconda “È colpa della Regione, o della Protezione civile o dell’Erap di Pesaro che ha appaltato l’urbanizzazione, o della ditta appaltatrice o di chi vi pare e quindi denuncio tutti”. Tertium non datur». Per Tapanelli occorre una svolta: «È passato più di un anno e ancora si fa il punto della situazione. Ma stiamo scherzando? Questo punto quanto sarà grande mi chiedo? A quando un intervento deciso dell’amministrazione sui problemi del sisma? Se non è colpa del sindaco, almeno non solo sua lo vado predicando da un anno, anche se una colpa in vigilando esiste, occorre che la maggioranza agisca in maniera decisa e risoluta con tutti i mezzi, politici e legali, necessari, considerato il ruolo che Pasqui ha nell’Anci».

Camerino, container altri due anni

 

Vallicelle, villaggio Sae fantasma «I lavori sono fermi Nessuna risposta sul perchè»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X