Peppina dimessa dall’ospedale,
è a casa della figlia: «Non è polmonite»

FIASTRA - La 95enne terremotata sta meglio. Nei prossimi giorni il legale della famiglia chiederà il dissequestro della casetta
- caricamento letture

 

giuseppa-fattori-peppina-fiastra-FDM-10-325x325

Giuseppa Fattori

 

E’ tornata a casa della figlia Giuseppa Fattori. La 95enne di Fiastra sfrattata dalla sua casa di legno perché abusiva venerdì sera era stata ricoverata all’ospedale di Civitanova per problemi respiratori. Si temeva una polmonite, ma già ieri sera i familiari l’hanno potuta riportare con loro. «Per adesso starà a casa mia – dice una delle due figlie, Gabriella Turchetti  che vive a Castelfidardo -. Non può stare nel container con la neve e il freddo. Deve stare attenta, le hanno dato una nuova terapia». Peppina, la cui storia ha portato all’approvazione di una legge per venire incontro a chi come lei ha costruito abusivamente per non abbandonare i paesi colpiti dal terremoto, è in attesa di poter tornare nella sua casetta. «Tra domani e martedì – dice Turchetti – faremo la richiesta di dissequestro. Poi ci farà sapere l’avvocato, i tempi dipendono dalla procura».

 

In ospedale nonna Peppina: «Ha difficoltà respiratorie»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X