Il Coro Sibilla canta in sardo
insieme al “Bonacatu”

MACERATA - all'Orto dei pensatori per la 32^ rassegna dei Sibillini
- caricamento letture
coro-sibilla-1-650x488

I due cori

I maceratesi che, sabato pomeriggio, sono arrivati all’Orto dei pensatori per la 32^ rassegna dei Sibillini hanno avuto la fortuna di poter godere delle performance del coro Bonacatu di Bonarcado e dell’esibizione del Coro Sibilla. Con la modestia e la sensibilità propria del popolo sardo il coro ha deliziato il pubblico presente con canti in lingua sarda quali la famosissima “Nanneddu meu” e la bellissima “No potho reposare” cantata a due cori. Il maestro oristanese Michele Turnu, in doppia veste di direttore e compositore, ha diretto il coro Bonacatu nell’esecuzione di quattro sue composizioni, bellissima “had a benner su die”, conducendoli poi in una ideale marcia sulle note di “dimonios” l’inno della Brigata Sassari.  “Una considerazione in generale – scrive Andrea Del Medico, segretario Coro Sibilla – riguardo il valore di questi concerti e degli scambi tra cori di diverse regioni: se vogliamo dirci ed essere considerati italiani non dobbiamo perdere le nostre radici e le nostre culture avendo il desiderio però di conoscere quelle degli altri e tramandarle tutte insieme come diverse espressioni di un unico popolo. Aiò”.

coro-sibilla-5-650x488

coro-sibilla-4-650x488

coro-sibilla-3-650x488

coro-sibilla-2-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X