Via Garibaldi,
i commercianti all’assessore:
“Vorremmo essere contenti tutto l’anno”

MACERATA A PIEDI - La replica dei negozianti al bilancio entusiasta di Federica Curzi sulle presenze in centro per la Festa dell'Europa. Alessia Ciarlantini: "Le telecamere in piazza Annessione servono solo per fare cassa con le multe"
- caricamento letture
ciarlantini

Alessia Ciarlantini dell’ortofrutta Il Melograno

 

 

Vorremmo essere contenti come l’assessore Curzi non solo i giorni degli Aperitivi europei ma tutto l’anno“. Così Giada Mariani dell’edicola &Co di Corso Garibaldi risponde all’assessore Federica Curzi che tracciando un bilancio della Festa dell’Europa aveva replicato allo slogan “Non siamo contenti” con il motto “Noi siamo contenti” (leggi l’articolo). “E’ normale che le persone rispondano all’evento altrimenti saremmo alla disperazione – dice Alessia Ciarlantini dell’ortofrutta il Melograno – Vorrei chiedere all’assessore di farsi una camminata in centro tutti i giorni e voglio vedere se riesce a contare 40mila persone. Qui a Macerata nella quotidianità le persone non ci sono”.

curzi-post-facebook

“Noi siamo contenti”, il post su facebook dell’assessore Federica Curzi

La critica degli esercenti è rivolta alla decisione di chiudere piazza Annessione fino ad oggi utilizzata per la sosta veloce da molti, soprattutto anziani, per sbrigare commissioni veloci. “Non siamo contenti della scelta dell’amministrazione così massiccia di chiudere anche piazza Annessione – spiega Ciarlantini – Prima di una scelta del genere avrebbero dovuto riportare gente in centro, magari favorendo l’insediamento di uffici o altre attività. Perché per entrare in centro ci vogliono 3 euro mentre nelle zone limitrofe la sosta si paga 1,20 euro. Noi commercianti del centro abbiamo gli stessi diritti di quelli che stanno fuori. Non discutiamo di via Garibaldi chiusa da molto tempo, la questione sono le telecamere che saranno installate nella piazzetta. Quello è un punto di appoggio per anziani che si appoggiavano per fare un po’ di spesa e prendere un caffè. Mettendo la telecamera lì farebbero molta cassa soprattutto a chi viene da fuori e non è al corrente delle nuove regole”. Intanto è arrivata a circa 110 firme la petizione promossa da commercianti e residenti della via per sospendere i provvedimenti adottati dall’amministrazione su via Garibaldi.

(Cla.Ri.)

cartello-protesta-commercianti-via-garibaldi

“NOI NON SIAMO CONTENTI”, il cartello di protesta contro la pedonalizzazione affisso dai commercianti sui negozi di via Garibaldi

 

 

Aperitivi europei, oltre 40mila presenze: “Noi siamo contenti”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X