Vandali all’Abbadia di Fiastra,
abbattuto olmo secolare

VERDE - Qualcuno nel cuore della notte ha tagliato con una motosega un albero che si trovava nella zona del parcheggio. La fondazione Giustiniani Bandini ha fatto denuncia. Indagano i carabinieri forestali
- caricamento letture
abbadia-1-650x488

L’olmo tagliato all’Abbadia

 

abbadia-2-1

 

Un olmo secolare vicino all’ingresso dell’Abbadia di Fiastra tagliato nella notte da qualcuno che ha usato una motosega. Il gesto di qualche vandalo o di qualcuno cui quella pianta, che si trova nel parcheggio, dava fastidio. Chi ha agito, comunque, conosce bene la zona, tanto da avere oscurato l’unica telecamera che era puntata sul punto dove si trovava la pianta. A denunciare l’accaduto la Fondazione Giustiniani Bandini. Indagano i carabinieri forestali.

Un antico olmo che probabilmente dava fastidio. E’ questo il possibile motivo che ha spinto qualcuno, nel cuore della notte, a tagliare in maniera selvaggia la pianta, che si trovava nel parcheggio dell’Abbadia. Prima di mozzare l’albero, lasciando solo l’ultima parte del tronco (alcune decine di centimetri), chi ha agito si è premurato di oscurare una delle telecamere di sorveglianza: quella che riprendeva la zona dove si trovava l’olmo e che in seguito avrebbe potuto fornire immagini utili a risalire all’autore del taglio. Una volta messa ko la telecamera, il vandalo o i vandali, ha acceso la motosega e tagliato il tronco. Questa mattina il custode della riserva naturale si è accorto di quello che era successo. In seguito la Fondazione Giustiniani Bandini ha fatto denuncia ai carabinieri forestali. Sul posto sono arrivati gli uomini della stazione dell’Abbadia di Fiastra, coordinati dal gruppo di Macerata, per svolgere accertamenti e raccogliere elementi che potrebbero essere utili a risalire a chi ha tagliato l’olmo. La pianta ha circa un centinaio di anni. I carabinieri cercheranno anche di trovare testimoni che potrebbero aver sentito il rumore della motosega accesa nel cuore della notte e che magari potrebbero aver notato qualcuno.

(Gian. Gin.)

(servizio aggiornato alle 18,20)

abbadia-3-488x650

abbadia-4-488x650

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X