Furto all’isola ecologica,
due denunciati

PORTO RECANATI - Un 60enne di Loreto e un 39enne potentino sono stati scoperti mentre cercavano di rubare il rame da batterie esauste. Nel pomeriggio di ieri arrestato 35enne: deve scontare 8 mesi ai domiciliari
- caricamento letture
carabinieri-Porto-Recanati

Foto d’archivio

 

Smontavano batterie esauste dall’area ecologica, denunciati due italiani. I carabinieri della stazione di Porto Recanati hanno sorpreso ieri pomeriggio due uomini intenti a rubare rame e altre parti di batterie esauste dal centro di raccolta di Santa Maria in Potenza. Si tratta di un potentino di 39 anni e di un 60enne di Loreto. Entrambi sono stati denunciati per furto aggravato in concorso. Ieri pomeriggio i due si sono diretti nel centro di raccolta e lì hanno iniziato a rovistare tra le batterie esauste per smontare alcune parti che potevano essere rivendute, come i circuiti di rame. Quando si sono accorti di essere stati visti hanno lasciato una parte del materiale all’interno, mentre hanno tentato di sbarazzarsi della restante parte lungo la strada. L’intervento tempestivo dei carabinieri ha però consentito di bloccarli lungo la strada, prima che si dessero alla fuga. Dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.

E sempre i carabinieri di Porto Recanati hanno arrestato ieri  un 35enne del posto. I militari della stazione hanno eseguito un arresto per cumulo pena su ordine del tribunale di sorveglianza di Perugia nei confronti di un uomo del posto. Il 35enne deve scontare 8 mesi di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti. Si trova ora ai domiciliari nella propria abitazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X