Vetrate dedicate alle querce abbattute
Cancellata l’opera senza avviso

MATELICA - L'amministrazione comunale ha fatto pulire i "vetrales" nel palazzo Ottoni, realizzati nel 2014, dopo il taglio degli alberi secolari. Sgomento per uno degli artisti: «Non ci ha nemmeno avvisati». Il sindaco: «Le vernici non erano più in buone condizioni. Fin dall'inizio sarebbero dovuti essere lavori temporanei»
- caricamento letture
amare cerque

Panoramica dei vetrales “Amare cerque” sulle vetrate del palazzo Ottoni come era prima

 

amare cerque

L’opera cancellata

 

di Leonardo Giorgi

Scomparsi i “vetrales” dedicati all’abbattimento delle querce secolari. L’opera “Amare cerque”, realizzata sulle vetrate del palazzo Ottoni di Matelica dal collettivo di artisti “Coloro del colore”, era stata ideata nell’ottobre del 2014 in seguito alla rimozione di sei piante ultracentenarie in via Sainale. «Nessuno dell’amministrazione comunale – spiega il web designer Ugo Torresi, uno dei realizzatori di “Amare cerque” – si è preso la briga di avvertirci dell’eliminazione dell’opera. L’avevamo realizzata in quattro giorni due anni fa, durante la manifestazione “Le sapienti mani”. Quei vetrales avevano un importante significato ed evidentemente davano un po’ fastidio a quello stesso Comune che aveva autorizzato l’abbattimento delle sei querce secolari». Ma il Comune risponde.

«Avevamo esplicitamente detto agli artisti, nel 2014 – commenta il sindaco Alessandro Delpriori – che le opere sarebbero state rimosse in futuro. Abbiamo lasciato i vetrales molto più del previsto perché ci erano piaciuti molto. A me sinceramente dispiace che non ci siano più, ma il fatto è che le pitture sono state realizzate su un palazzo del ‘400 e architettonicamente non fanno parte della struttura storica. Inoltre, le opere vertevano in pessime condizioni, per via dell’usura che la vernice ha subito nel tempo. Certo, potevamo anche restaurarle. Essendo questa un tipo di arte comunicativa, come lo è l’arte contemporanea, queste vetrate alla prossima occasione, potrebbero essere utilizzate per altri lavori di street art temporanei».

amare cerque

Parte della vernice rimossa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X