Migranti in piazza,
la prefettura gli trova casa

MACERATA - I 19 pakistani che da giorni dormivano al freddo nel capoluogo e che ieri si erano accampati in piazza della Libertà saranno ospitati da alcune associazioni convenzionate
- caricamento letture
Gli immigrati sotto la questura

Gli immigrati sotto la questura, ieri mattina

«I pakistani arrivati a Macerata nei giorni scorsi saranno ospitati in strutture convenzionate. Partiranno questo pomeriggio». A dirlo è la prefettura di Macerata: «Dei 19 pakistani (cinque in più rispetto ai nuovi arrivati dell’ultima settimana, ndr), sette saranno ospitati in provincia di Macerata e gli altri in altre province marchigiane».

Da ieri un gruppo di richiedenti asilo, tutti uomini e provenienti dal Pakistan, era accampato di fronte alla questura di Macerata, in piazza della Libertà. Seduti su alcune coperte stese a terra, i migranti erano in attesa di conoscere la loro destinazione. Gli uomini, alcuni arrivati a Macerata il 10 dicembre, altri nei giorni successivi, hanno dormito all’aperto per giorni nell’area verde di fronte all’Ufficio immigrazione di via Prezzolini, affrontando con gli scarsi mezzi a loro disposizione il freddo rigido dell’inverno. Da questa sera, dopo più di una settimana passata all’addiaccio, i migranti troveranno un letto e un pasto caldo. L’annuncio è arrivato questa mattina dalla prefettura di Macerata. Oltre ai sette che verrano ospitati nel Maceratese, quattro andranno in provincia di Ascoli, cinque in quella di Ancona e tre nel pesarese. Ad accoglierli saranno le associazioni convenzionate con la prefettura. Le temperature invernali non fermano gli arrivi in città di richiedenti asilo dal Pakistan, che non accennano a diminuire settimana dopo settimana.

(Fe. Nar.)

(foto di Andrea Petinari)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X