Gasolio agricolo per scaldare la casa,
denunciato un imprenditore

MACERATA - Sequestrati 2.500 litri di gasolio e una cisterna. L'uomo approfittava di una accise agevolata
- caricamento letture
foto-e1449911105888-299x450

La guardia di finanza a lavoro sulla cisterna

Usava gasolio agricolo che acquistava avvalendosi della sua posizione di coltivatore diretto per il riscaldamento domestico. La guardia di finanza di Macerata ha però scoperto quanto stava accadendo e sequestrato 2.500 litri di gasolio. L’imprenditore agricolo è stato denunciato. 

L’uomo, comproprietario di fondi agricoli, acquistava gasolio agricolo sottoposto ad accisa agevolata per destinarlo al riscaldamento della propria abitazione, in violazione alla normativa prevista dal Testo unico accise.
Il tempestivo intervento dei finanzieri ha consentito di constatare la flagranza del reato: l’imprenditore  aveva circa 2.500 litri di gasolio agricolo, stoccato in una cisterna collegata con un bruciatore posizionato nel locale caldaia dell’abitazione principale ed utilizzato per il riscaldamento della stessa.
La cisterna e il gasolio agricolo sono stati sequestrati, mentre l’imprenditore agricolo è stato denunciato e rischia la sanzione penale della reclusione da 6 mesi a tre anni ed una multa da due a dieci volte l’imposta evasa, con un minimo di 7.746 euro. L’aliquota accise applicata sul gasolio agricolo è circa cinque volte inferiore rispetto a quella applicata in caso di utilizzo fraudolento del prodotto agevolato.
L’attività condotta dalle fiamme gialle maceratesi si colloca tra quelle finalizzate a tutela del gettito fiscale destinato all’Erario nonché a preservare il corretto e libero funzionamento delle regole di mercato. L’evasione, infatti, compresa quella commessa nel settore delle accise, produce effetti nocivi per l’economia, ostacola la normale concorrenza fra imprese, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X