Pokerata biancorossa
Rimonta e goleada alla Carrarese

LEGA PRO - Sotto di una rete dopo appena tre minuti, la Maceratese rifila un 4 a 1 alla quotata formazione toscana (pareggio di Carotti, doppietta da bomber di razza di Fioretti e punizione vincente nel finale del ritrovato Ganci). Grande festa all'Helvia Recina. (LE FOTO E I VOTI)
- caricamento letture

(In alto la slideshow, foto di Lucrezia Benfatto)

 

Esultanza Maceratese_Foto LB (3)

 

di Matteo Zallocco

Grande prova di forza e di carattere della Maceratese che all’Helvia Recina torna alla vittoria calando il poker. Finisce con un sontuoso 4 a 1 per i ragazzi di Bucchi una partita iniziata nel peggiore dei modi, con la Carrarese in vantaggio dopo appena tre minuti a causa di una dormita difensiva. Una rete che ha dato la scossa a una Maceratese uscita fuori con tutta la sua tenacia. I biancorossi trovano il pareggio dopo soli quattro minuti con un preciso tiro del mediano Lorenzo Carotti, emblema del grande cuore di questa squadra. La partita scorre poi sui binari dell’equilibrio tra due formazioni ben messe in campo e che vogliono giocarsela. Fino alla seconda parte della ripresa quando sale in cattedra il centravanti Giordano Fioretti con due gol rocamboleschi da bomber di razza: al 73′ tocca in qualche modo sotto porta sugli sviluppi di un corner e sette minuti dopo concede il bis con una rete di rapina su una ripartenza micidiale. Ora in campo c’è solo la Maceratese. Standing ovation per Fioretti che esce tra gli applausi di tutto lo stadio portandosi a quota 95 reti in serie C. Al suo posto entra Massimo Ganci che – mentre stanno ormai scorrendo i titoli di coda – torna al gol dopo anni di calvario calciando una bella punizione. E’ la ciliegina sulla torta di una domenica perfetta per una Maceratese che riscatta la sconfitta della scorsa settimana con il Tuttocuoio e continua a navigare nelle zone altissime della classifica del girone B di Lega Pro.

Gol Fioretti_Foto LB

Il primo gol di Giordano Fioretti

 

Gol Carotti_Foto lB

Palla in rete dopo il tiro di Lorenzo Carotti

La cronaca. Partita viva ed emozionante sin dalle prime battute all’Helvia Recina (1020 spettatori, dati ufficiali). Ospiti in vantaggio dopo tre minuti grazie a una dormita difensiva generale dei biancorossi che si lasciano sorprendere da un tiro cross a palombella sugli sviluppi di un corner lasciando tutto solo sul secondo palo il centravanti Infantino  che insacca a porta vuota. I padroni di casa reagiscono subito e al 7′ trovano il pareggio con Carotti, lesto in area a insaccare con un preciso rasoterra una palla vacante su cross dalla sinistra di Karkalis. Al 16′ ancora Carotti si ritrova un buon pallone in area, ma il suo tiro al volo di interno finisce alto. Al 28′ ci prova Fioretti, Barlocco respinge col corpo la sua conclusione. La Carrarese si fa vedere con un tiro da fuori di Dettori (30′): palla alta.

Fioretti_Foto LB

L’urlo di gioia di Giordano Fioretti

Il secondo tempo si apre (al 6′) con un imperioso colpo di testa di capitan Faisca su corner: pallone sopra la traversa. La Carrarese prova a giocarsi la partita ma la Maceratese è più pericolosa con un paio di contropiedi di Kouko e due punizioni di Buonaiuto (una deviata dalla barriera, l’altra tra le braccia del portiere). Al 28′ biancorossi ancora pericolosi su calcio d’angolo con Fioretti che trova la deviazione vincente sottoporta (probabilmente sfiorando il pallone con la spalla). Passano appena sette minuti e il numero nove trova la doppietta: Barlocco perde palla a centrocampo, Buonaiuto la recupera e innesca Fioretti che circondato da due difensori cerca un passaggio filtrante in area, la palla respinta da un avversario torna sui suoi piedi da rapace e, in un batter d’occhio, la sfera è in fondo al sacco con il portiere battuto sul tempo dal sinistro in scivolata del centravanti di casa. Al 39′ Buonaiuto prova l’azione personale, ma il suo diagonale termina a lato. Al 47′ arriva il gol del ritrovato Massimo Ganci con una bella punizione dalla destra: il pallone scavalca la barriera, si abbassa e sorprende Lagomarsini sul suo palo. Il poker è servito. E ad essere determinanti sono stati i calci piazzati, ritenuti dall’allenatore della Carrarese Gian Marco Remondina il punto debole della squadra di Bucchi. Evidentemente si è sbagliato.

 

tabellino 3Il tabellino:

MACERATESE – CARRARESE 4 a 1

MACERATESE (4-4-2): Forte 6; Clemente 6, Imparato 6, Faisca 6,5, Karkalis 6.5,; D’Anna 6,5, Carotti 7,5 (47′ st Belkaid n.g.), Foglia 6,5, Buonaiuto 6,5 (39′ st Alimi n.g.); Kouko 6,5, Fioretti 7,5 (36′ st Ganci 7). All: Bucchi.

CARRARESE (4-3-1-2): Lagomarsini 5,5; Sales 6, Sbraga 5,5, Massoni 5,5, Barlocco 4,5; Berardocco 6, Cavion 5 (33′ st Herpen n.g.), Dettori 6,5; Gyasi 5 (30′ st Cais n.g.), Infantino 6,5, Gnahorè 6 (37′ st Gerbaudo n.g.). All: Remondina.

ARBITRO: Chindemi di Viterbo (assistenti Meozzi e Orlando di Empoli).

RETI: 3′ pt Infantino, 7′ pt Carotti, 27′ st e 35′ st Fioretti, 48′ st Ganci.

NOTE: Spettatori 1020 (dato ufficiale) di cui 8 nel settore ospiti. Ammoniti Sales, Kouko, Imparato, Barlocco, Gyasi. Corner 8 a 6 per la Carrarese. Recupero 1′ + 4′.

Esultanza Maceratese_Foto LB (2)

Esultanza Maceratese_Foto LB

 

Gol Fioretti_Foto LB (3)

 

TIfosi Maceratese_Foto LB

Maceratese_Carrarese_Foto LB

Fioretti_Foto LB (2)

Bucchi_Foto LB

 

Tifosi Maceratese_Foto LB (2)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X