Pronto il piano protezione civile,
Canesin: “Siamo all’avanguardia”

MACERATA - Il documento aggiornato è passato in Giunta e arriverà in Consiglio comunale il 14 dicembre. L'assessore che era stato incalzato dal M5S sui ritardi nell'aggiornamento ha dichiarato: "Abbiamo completato operazioni per cui avevo dato mandato già due anni fa ma hanno richiesto tempi lunghi"
- caricamento letture
giunta

La giunta comunale di questa mattina

E’ pronto il nuovo piano di protezione civile per Macerata. Lo ha annunciato durante il Consiglio comunale di ieri (leggi l’articolo) l’assessore Alferio Canesin che lo presenterà all’assise il 14 dicembre. Questa mattina intanto il documento è stato approvato dalla Giunta ed è prevista per la prossima settimana la discussione in commissione. Il Piano, illustrato ai colleghi dall’assessore Alferio Canesin è stato redatto in base alla legge 100 del 2012 ed è già stato illustrato agli enti pubblici e alle associazioni preposte alle attività di protezione civile.«Abbiamo fatto un buon lavoro – ha commentato l’assessore alla Protezione civile Alferio Canesin- il nuovo piano è aggiornato in linea con le ultime direttive nazionale e regionali in materia e andrà a completare quello già esistente riguardo al   rischio idrogeologico e incendio boschivo e in più pone particolare attenzione al rischio sismico. Come annunciato verrà portato in Consiglio prima della fine dell’anno». Un passaggio fortemente sollecitato dai consiglieri comunali del Movimento 5Stelle che portarono la questione in Assise chiedendo addirittura la revoca della delega a Canesin, poi respinta (leggi l’articolo).

Alferio Canesin

L’assessore Alferio Canesin

«Il piano è stato redatto dagli uffici tecnici comunali in collaborazione con uno studio geologico esterno, la Provincia e la Regione – ha continuato Canesin – I ritardi sono dovuti a diversi fattori anche perché ci sono aggiornamenti in materia ogni 3-4 mesi. Il documento non riguarda solo Macerata ma va progettato nel complesso delle problematiche provinciali e regionali. Per Macerata abbiamo fatto una zonizzazione sismica, con carotaggi sul terreno di tutta l’area urbana. Un’operazione per cui avevo dato mandato già due anni fa ma che ha richiesto tempi lunghi. Il vantaggio è avere una mappa sui rischi geologici, utile anche per eventuali scelte urbanistiche future. Possiamo dire di essere all’avanguardia». Al Piano di Protezione civile si affianca anche il progetto Città   cardioprotetta, uno strumento di prevenzione che prevede l’installazione sul territorio comunale   di una serie di defibrillatori semiautomatici.

 

(Cla.Ri.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X