Precipita dall’ottavo piano,
muore un portiere dell’Hotel House

PORTO RECANATI - E' successo poco prima delle 7. L'uomo, Lamine Cisse, un senegalese di 40 anni, era salito per sbloccare un ascensore. Era padre di un bambino di 4 anni. Ha fatto un volo di 24 metri
- caricamento letture
I vigili del fuoco all'Hotel House dopo l'incidente

I vigili del fuoco all’Hotel House dopo l’incidente

Lamine Cisse

Lamine Cisse (Foto di Federico De Marco)

Dramma all’Hotel House di Porto Recanati dove poco prima delle 7 di questa mattina uno dei portieri del palazzone multietnico è precipitato nella tromba dell’ascensore, all’ottavo piano. L’uomo, Lamine Cisse, un senegalese di 40 anni, molto conosciuto a Porto Recanati, era salito a sistemare uno degli elevatori. Stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto si è sbilanciato cadendo nel vuoto per 24 metri. Cisse aveva un giravite in mano. L’ascensore era fuori uso da ieri sera. Inizialmente dal condominio multietnico avevano pensato di chiamare un tecnico poi però il 40enne avrebbe provato da solo a sbloccarlo. Un’operazione che, sembrerebbe, aveva già fatto altre volte. Così è salito all’ottavo piano con un collega. Ha aperto le porte dell’elevatore a mano. Poi si è sporto dentro impugnando una cordicina che si sarebbe rotta facendolo precipitare di sotto. Il corpo è finito al primo piano, dove era rimasta ferma la cabina dell’ascensore. Un altro portiere che si trovava a quel piano ha sentito il tonfo e i lamenti di Cisse. L’altro collega che era con lui all’ottavo piano ha dato subito l’allarme per far partire i soccorsi. Quando sono arrivati i vigili del fuoco di Civitanova e l’ambulanza, dopo pochi minuti, il 40enne era ancora vivo e continuavano a sentirsi i lamenti. Poi è spirato. Difficili le operazioni di recupero del corpo. I pompieri si sono dovuti calare all’interno. L’area è stata coperta con dei lenzuoli. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Porto Recanati e il personale dell’Asur per le verifiche della sicurezza sul posto di lavoro. Cisse era uno dei 4 portieri dell’Hotel House. Sposato lascia un figlio di 4 anni. Con la sua famiglia viveva al 15esimo piano. 

Redazione CM

(Servizio aggiornato alle 11)

Le operazioni di soccorso

Le operazioni di soccorso

precipita hotel house (2)

Le lenzuola poste per il recupero del corpo del 40enne

precipitato hotel house fdm (5)

Foto Federico De Marco

precipitato hotel house fdm (2)

Foto Federico De Marco

precipitato hotel house fdm (17)

Foto Federico De Marco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X