Marzetti: “6 milioni per la rotatoria,
a noi ne bastavano 2″

CIVITANOVA - Scettico il consigliere del Nuovo Centrodestra che invita l'amministrazione a chiedere spiegazioni alla Quadrilatero
- caricamento letture
L'uscita della SS77 dove, come da progetto dovrebbe essere realizzata la rotatoria

L’uscita della SS77 dove, come da progetto dovrebbe essere realizzata la rotatoria

Rotatoria e sottopasso, il consigliere del Nuovo centro destra Sergio Marzetti contesta i costi per la realizzazione dell’infrastruttura: “Con noi costava 2 milioni, perchè con il centrosinistra arriva a 6?”. Marzetti fa riferimento al recente cronoprogramma dibattuto a Roma al Ministero e che inserisce la rotatoria (al posto del cavalcavia) all’interno dello Sblocca Italia per far terminare l’uscita della strada statale 77 ad opera della Quadrilatero e che collega Civitanova a Foligno.

Il consigliere comunale di NCD Sergio Marzetti

Il consigliere comunale di NCD Sergio Marzetti

«Al di là da ogni giudizio sulla opportunità del sottopassaggio di via Carducci e il suo impatto ambientale che a mio avviso sarà devastante, e scontato il fatto che la maxi rotatoria non risolverà il problema del traffico, la considerazione che noi tutti dobbiamo fare e che tutta la città deve condividere, è come possa costare più di sei milioni una rotatoria, per quanto vasta essa possa essere – afferma Marzetti – ricordo che anche la precedente giunta di centrodestra aveva valutato il progetto della rotatoria nella stessa zona e il costo non superava i due milioni. Che cosa abbia in più quella valutata da questa amministrazione non riesco a spiegarmelo. Non basta trincerarsi dietro il fatto che al Comune non costa nulla perché paga la Quadrilatero per accettare tutto a scatola chiusa. L’ amministrazione, perciò, chieda spiegazioni e il progetto lo discuta insieme a tutte le forze politiche e alle componenti della città. Personalmente non ci vedo chiaro. Quanto al sottopassaggio, meglio sorvolare. Realizzarlo, oltre a devastare una zona e a danneggiare residenti ed esercizi commerciali, significa anche paralizzare la città per qualche anno».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X