Micheli conduce Macerata
alla Corte del Duca:
«Questo è il Rinascimento per una notte»

Il direttore artistico apre la quarta Notte dell'Opera alla testa del corteo che ha attraversato la città da corso Cavour allo Sferisterio. Figuranti, cantanti, ballerini e centinaia di visitatori già dall'ora del tramonto hanno invaso le vie e le piazze del centro - FOTO/VIDEO
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Clicca sull'immagine per guardare il video

Clicca sull’immagine per guardare il video

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (17)di Claudio Ricci

(Foto di Lucrezia Benfatto)

GUARDA IL VIDEO

Notte dell’opera 2015: il trionfo del bianco e della musica. La quarta edizione della festa più popolare della rassegna Off inizia dal Monumento ai Caduti. Già dalle 19,30 le strade e le vie del centro pullulano di visitatori giunti in gran numero e rigorosamente in candida mise come impone il tema di quest’anno, ispirato all’opera regina della 51 esima stagione, Il Rigoletto di Giuseppe Verdi. Ad aprire il corteo che attraversa Corso Cavour per passare in viale Puccinotti e sfociare davanti all’Arena Sferisterio è l’esplosivo istrione Francesco Micheli. “Tutti alla corte del Duca di Mantova” è il grido lanciato dal sapiente banditore. Al suo seguito una schiera di figuranti, ballerini, musicisti, appassionati, curiosi e visitatori provenienti anche da fuori regione. L’evento è ormai più che famoso e già dal suo preludio lascia presagire una lunga notte in cui Macerata si trasforma nell’arena allargata dell’Opera a cielo aperto. “Bella figlia dell’amore”,
Micheli_Notte dell'opera 2015_Macerata_Foto LB (2)“La donna è mobile” sono le celebri arie verdiane che mixate a frenetici innesti di house ed elettro music fanno da colonna sonora al lungo serpentone bianco che passa intorno alle mura storiche. Sono centinaia le persone che si uniscono alla carovana mentre Micheli incalza le signore che si affacciano ai balconi su viale Puccinotti. «Sei più Maddalena o Gilda? urla al microfono il direttore alla bella signora che fa capolino riferendosi alle protagoniste femminile dell’opera in questione. «Maddalena» è la risposta della melomane che sorride a Micheli con scherzosa civetteria. E ancora l’istrione chiama la gente in strada a partecipare alla grande festa: «Gilda non stare chiusa in casa, Giovanna è a dormire, Rigoletto è al lavoro. la festa ti aspetta». Il bianco della carovana guadagna in suggestione con le note rosate del tramonto che anticipa la lunga notte. «Questo è il Rinascimento, per una notte a Macerata. Cosa credevate, sipari di velluto? L’opera è questa e si fa a cielo aperto. Non state chiusi in casa, la musica vi salverà». Il crescendo di adrenalina accompagna il corteo fino allo Sferisterio, dove Micheli invita gli ospiti ad occupare la città e a godersi la magia della festa: «Avete perso l’autobus? Parte il treno della Notte dell’Opera!».

Leggi il servizio completo con immagini e video della lunga notte

 

Micheli_Notte dell'opera 2015_Macerata_Foto LB (6)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (9)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (8)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (7)

 

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (6)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (5)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (4)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (3)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (2)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (1)
Micheli_Notte dell'opera 2015_Macerata_Foto LB (5)

Micheli_Notte dell'opera 2015_Macerata_Foto LB (4)

Micheli_Notte dell'opera 2015_Macerata_Foto LB (3)

Micheli_Notte dell'opera 2015_Macerata_Foto LB (1)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (19)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (18)

 

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (16)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (15)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (14)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (13)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (12)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (11)

Notte dell'opera 2015 Macerata_Foto LB (10)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X