Civitanovese, Patitucci esce allo scoperto
“Meno di 500 mila euro di debiti”

SERIE D - Il numero uno: "C'è qualcuno che vuole vedere fallita la società". Si avvicina il 23 giugno, data della sentenza in tribunale dove si deciderà il futuro dei rossoblu
- caricamento letture
Luciano Patitucci, presidente della Civitanovese

Luciano Patitucci, presidente della Civitanovese

“Vorrei sapere chi dice queste cavolate. I debiti della Civitanovese sono meno della metà”. E’ questa la risposta del patron Luciano Patitucci dopo settimane di silenzio. Nei giorni scorsi in città era uscita una voce per cui i debiti totali della società si aggiravano intorno al milione di euro (leggi l’articolo). Una realtà che però il numero uno rossoblu rinnega fermamente. “La società al momento non è stata rilevata da nessun altro e nessuno ne ha la gestione. – dice il presidente – Fino a quel momento contano le cifre vere, gli atti depositati in tribunale e alla procura federale”. Nessuno quindi oltre Patitucci al momento è a conoscenza della reale situazione debitoria del club di via Martiri di Belfiore. Nel frattempo dal Veneto arrivano anche notizie di una Sabina Santinello che sarebbe pronta a lasciare il ruolo di amministratore delegato della B&L Industries, gruppo leader e proprietario della Civitanovese. Una sola cosa ad oggi è certa, ovvero la sentenza del prossimo 23 giugno quando il tribunale deciderà o meno il futuro della Civitanovese Calcio. In questi giorni Luciano Patitucci continuerà a cercare investitori, più volte il presidente ha chiarito come un eventuale fallimento del titolo sportivo, andrebbe ad intaccare anche il patrimonio personale e il lavoro dello stesso Patitucci nelle sue altre aziende. Non bisogna quindi escludere che alla fine il patron riesca a salvare il salvabile, anche se poi resta difficile credere che la società si riesca a riscrivere al campionato di serie D nei tempi previsti. “Questo è ciò che altri vorrebbero fare, – conclude il presidente – ovvero far maturare condizioni per il fallimento, finendo così poi per prendersi il titolo sportivo e non pagare i debiti. Vedremo il 23 cosa succede”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X