Si schianta dentro una casa,
due automobilisti lo salvano

APIRO - E' successo all'1 di questa notte. Un giovane poco più che ventenne se l'è cavata per miracolo dopo un incidente pazzesco. Quando è stato soccorso era sotto choc e non sapeva dove si trovava
- caricamento letture
schianto apiro (2)

Lo schianto di questa notte ad Apiro

 

schianto apiro (3)di Gianluca Ginella

Il volto gli sanguina mentre lo fanno scendere dall’auto dopo uno schianto pazzesco con la sua vettura finita dentro il muro di una casa. E’ l’una della scorsa notte. Il ferito è un ragazzo di poco più di 20 anni, di Cingoli, che era alla guida di una bella Audi A5 di colore scuro. L’auto però è distrutta, il muso finito dentro la casa di una coppia di milanesi che vengono per le vacanze. Il ragazzo è sotto choc. Pochi minuti prima ha tirato dritto in una curva e l’Audi, fortunatamente robusta e protetta con diversi airbag, è uscita di strada e si è schiantata dentro il muro di pietra dell’abitazione, che è caduto in parte dopo l’incidente. A soccorrere il ventenne sono due automobilisti che, un paio di minuti dopo lo schianto, passano in frazione Casalini di Apiro, sulla provinciale che va a San Severino. E’ lì che il giovane alla guida dell’Audi si è schiantato contro la casa. Gli automobilisti, Leonardo Giorgi, di Cingoli e Marco Plebani, di Apiro, anche loro poco più che ventenni, vista l’auto finita dentro il muro della casa si fermano e scendono prestare i primi soccorsi.

schianto apiro (1)Aprono la portiera e trovano il ventenne, S. F., che è ancora al posto di guida. Sull’auto non ci sono altre persone. Gli airbag sono tutti scoppiati. Il giovane sanguina, ma è cosciente. Lo fanno scendere dall’auto. Lui dice qualcosa ai soccorritori «ma era confuso, non sapeva bene dove si trovava e ci chiedeva se in auto c’erano altre persone ma c’era solo lui – racconta Leonardo Giorgi –. Una volta che lo abbiamo fatto scendere abbiamo chiamato i soccorsi». Sul posto intervengono il 118 e i vigili del fuoco. Il giovane viene portato al pronto soccorso di Jesi. Nonostante il terribile schianto le sue condizioni, miracolosamente, non sono gravi. Le forze dell’ordine dovranno accertare come sia avvenuto l’incidente e se legato ad una velocità eccessiva, ad una distrazione o altro.

schianto apiro (4)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =