La Lube schiaccia Latina
Saluto vincente al Fontescodella

COPPA ITALIA - I biancorossi battono i pontini 3 a 0 nell'ultima partita giocata nell'impianto maceratese prima di trasferirsi a Civitanova dopo 25 anni consecutivi nel capoluogo. Il vice presidente Massaccesi: "Continuate a sostenerci per raggiungere altri successi". Sabato a Bologna in campo contro Modena nella semifinale della competizione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
LaLube festeggia la vittoria su Latina

La Lube festeggia la vittoria su Latina

Tifosi Lube (12)

La tifoseria della Lube

di Andrea Busiello

(fotoservizio di Lucrezia Benfatto)

Sarà Lube-Modena, come da pronostico, la semifinale di Coppa Italia in programma sabato a Bologna. I ragazzi di Giuliani hanno battuto 3 a 0 Latina (25-21, 28-26, 25-21) nel quarto di finale disputato al Fontescodella. E’ stata anche l’ultima gara interna al Fontescodella dopo 25 anni per i cucinieri dato che dalla prossima sfida la nuova casa della Lube sarà Civitanova. Un amore che non verrà mai dimenticato dai tifosi del capoluogo che hanno esposto uno striscione eloquente all’inizio della gara: “Fontebolgia, come te nessuno mai. Grazie Macerata, la storia è qui”. E proprio l’anima della società, il vice presidente Albino Massaccesi, a fine partita ha preso il microfono dinanzi all’intero impianto e con commozione ha detto: “Grazie a tutti voi che siete stati insieme a noi. La Lube è una realtà di tutto il territorio e vi invitiamo a sostenerci ancora per continuare insieme quest’avventura e festeggiare insieme nuovi successi”. Passando all’aspetto tecnico del match, i biancorossi si sono espressi su livelli discreti e hanno battuto meritatamente la formazione pontina al termine di tre set comunque sempre molto equilibrati. Nei padroni di casa i migliori sono stati Parodi e Podrascanin, capaci di essere ficcanti in attacco e molto incisivi a muro.

Fabio Giulianelli

Patron Fabio Giulianelli sugli spalti del Fontescodella

 

LA CRONACA – Lube in campo con Baranowicz-Sabbi (a sopresa nonostante l’infortunio rimediato a Verona), Parodi-Kovar, Stankovic-Podrascanin ed Henno libero. Latina che si schiera con Sottile-Starovic, Urnaut-Rauwerdink, Rossi-Van De Voorde e Mania libero. Equilibrio in avvio con il colpo di Sabbi che vale il 12 a 11 in favore dei biancorossi. E’ il servizio di Baranowicz a scavare un prezioso break per i locali: 16-13. Il primo set è brutto e l’errore al servizio di Skirmov chiude il parziale 25 a 21 in favore dei biancorossi. Il pallone di Kurek vale il 10 a 9 per la Lube ad inizio secondo set ma il fortunato ace dell’ex Starovic ristabilisce la parità a quota 13. Il muro di Van De Voorde su Sabbi regala ai pontini il doppio vantaggio (19-17 e time out di coach Giuliani). Il finale di set è palpitante ed alla fine un muro di Parodi chiude il parziale 28 a 26 e porta la Lube avanti 2 a 0. Bel primo tempo di Podrascanin per la Lube che avanza 7 a 5 ad inizio terzo set. E’ sempre dal centro che arriva il 12 a 9 con Shumov ma l’ace di Semenzato ristabilisce la parità a quota 12. Il muro di Semenzato regala a Latina il vantaggio sul 18 a 17 ma il finale di match è tutto di marca biancorossa. Finisce 3 a 0 e la Lube guadagna l’accesso alla Final Four di Bologna in programma nel prossimo fine settimana.

Esultanza Lube (4)

LE PAGELLE DI LUBE-LATINA

FEI sv:

HENNO 6.5: Ordinaria amministrazione, non sbaglia praticamente mai ed è sempre molto valido in ricezione e difesa.

PARODI 7.5: Uno dei migliori. Quattro muri, quindici punti totali e una prestazione brillante in ricezione e attacco.

STANKOVIC 6: Due su due in attacco e poi lascia il campo a Shumov.

SABBI 7: In campo miracolosamente dopo l’infortunio subito a Verona, disputa una prova molto positiva in attacco. Male al servizio, dove non riesce a carburare.

MONOPOLI sv:

SHUMOV 6: In campo al posto di Stankovic non si fa trovare impreparato.

KUREK 6.5: Bombarda in attacco dove chiude abbastanza bene. Apporto negativo dal suo servizio.

BARANOWICZ 7: Sempre lucido nella gestione delle sue bocche da fuoco.

PODRASCANIN 8: Ennesima prova superlativa. Nove su undici in attacco e tre muri vincenti. Impossibile chiedergli di fare meglio.

Il tabellino
CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Fei 1, Henno (L1), Parodi 15, Paparoni n.e., Stankovic 2, Kovar n.e., Sabbi 14, Monopoli, Bonacic n.e., Shumov 3, Kurek 13, Baranowicz 1, Podrascanin 12. All. Giuliani.
TOP VOLLEY: Manià (L1), Rauwerdink 8, Sottile 2, Ferenciac n.e., Skrimov , Pellegrino n.e., Tailli (L2), Van De Voorde 3, Davis, Rossi 2, Starovic 24, Semenzato 2, Urnaut 8. All. Blengini.
ARBITRI: Saltalippi (PG) – Gnani (FE).
PARZIALI: 25-21 (28’), 28-26 (32’), 25-21 (26’).
NOTE: Spettatori 1650, incasso 6830 Euro. Lube bs 13, ace 0, muri 10, errori 3, ricezione 51% (33% prf), attacco 60%. Latina bs 12, ace 3, muri 7, errori 5, ricezione 47% (17% prf), attacco 47%.

Tifosi Lube (2)

Tifosi Lube (6)

Tifosi Lube (5) Tifosi Lube (4)

Tifosi Lube (3) Tifosi Lube (11)

Tifosi Lube (10) Tifosi Lube (9)

Tifosi Lube (8)

Tifosi Lube (7)

 

Esultanza Lube (2)

Esultanza Lube (1)

Tifosi Lube (13)

Tifosi Lube (12)

Lube-Latina (2)

Lube-Latina (1)

Kurek

Esultanza Lube (4)

Tifosi Lube (1)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X