Raffica di controlli, denunce e multe
Trovata l’auto del colpo a Banca Marche

SICUREZZA - In una notte controllate 560 persone in tutta la provincia, trovata droga e tre persone che guidavano senza aver mai preso la patente. Multato un night che impiegava dipendenti irregolarmente
- caricamento letture
Il colonnello Stefano Di Iulio, comandante provinciale dei carabinieri

Il colonnello Stefano Di Iulio, comandante provinciale dei carabinieri

Controlli serrati dei carabinieri in tutta la provincia contro i furti e le rapine. Verifiche su 560 persone in una notte, sei le denunce, cinque le auto sequestrate, 35 le multe per violazioni al codice della strada, e un night club sanzionato perché impiegava dipendenti in maniera irregolare. Ritrovata inoltre la Fiat Uno usata ieri per mettere a segno la rapina alla filiale di Banca Marche di Petriolo dove tre persone armate di taglierino hanno messo a segno una rapina da 15mila euro (leggi l’articolo). Ottanta i militari che la scorsa notte hanno effettuato controlli su tutta la provincia secondo la disposizione giunta dal comando provinciale diretto dal colonnello Stefano Di Iulio. I carabinieri hanno effettuato posti di controllo sulle strade, ispezioni nei locali notturni e nei luoghi frequentati da persone che consumano stupefacenti o che sono legate alla criminalità.

I militari hanno controllato 560 persone di cui 120 già note alle forze dell’ordine e ne hanno denunciate sei. Si tratta di un albanese che, seppure fosse stato espulso, ancora viveva in Italia, di tre persone straniere trovate alla guida senza aver mai preso la patente (le loro auto sono state sequestrate), di un 54enne di Castelraimondo e di un 42enne di Matelica che sono stati denunciati per detenzione di stupefanti. Il primo aveva 25 grammi di marijuana, 20 grammi di hashish e 1 grammo di cocaina, il secondo è stato trovato con 5 grammi di hashish. In un night club della costa il controllo dei carabinieri ha portato a una multa di 8.400 euro perché il titolare impiegava dipendenti irregolarmente. Infinte i militari hanno trovato la Fiat Uno rossa, che era stata rubata a Porto San Giorgio, usata per compiere la rapina alla filiale di Banca Marche di Petriolo. La vettura era stata abbandonata dai malviventi in una zona isolata, sempre nel territorio di Petriolo.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X