Utilizzare meglio il brand Recanati, il sindaco Fiordomo a scuola di economia

RECANATI - L'indagine sarà realizzata tra novembre e marzo 2015 in collaborazione con la Business School del Sole 24 Ore di Roma. Il sindaco: "Questo studio fornirà le linee guida per fare scelte strategicamente corrette anche in futuro"
- caricamento letture
Recanati

Recanati

Recanati a scuola di economia per sfruttare meglio il brand della città. Domani l’avvio di quello che sarà un vero corso nella sede romana del Gruppo 24 Ore. All’interno del master Marketing, Comunicazione & Digital Strategy sarà presentato il project work sulla valutazione del brand della città di Recanati. L’indagine, commissionata dall’assessorato al Turismo e alle Attività Produttive del Comune marchigiano allo Studio Baldassari Comunicazione, sarà realizzata tra novembre e marzo 2015 in partnership con la Business School del Sole 24 Ore di Roma nell’ambito del Master in marketing, comunicazione e digital strategy. Obiettivo del progetto è arrivare a una valutazione socio-economica del brand “Recanati”, inteso come depositario delle numerose eccellenze legate alla cittadina (artistico-culturali, imprenditoriali, accademiche, sportive, naturali e paesaggistiche), recentemente tornate alla ribalta grazie al film “Il giovane favoloso” di Mario Martone.

Articolato in 4 fasi il project work sarà realizzato dai ricercatori del Master. I risultati supporteranno la strategia di marketing dell’amministrazione comunale, determinata a trasformare Recanati in un volano della ripresa economica locale. Nella crescita economica della città il turismo gioca un ruolo fondamentale. L’Agenzia Nazionale del Turismo rileva una notevole crescita del settore su scala internazionale (+ 4,8% nel 2013). L’Europa si conferma come l’area che ha attratto il maggior numero di turisti (565,08 mln), seguita da Asia (248,7 mln), Americhe (168,3 mln), Africa (55,9 mln) e Medio Oriente (48,8 mln). In questo scenario, Recanati ha i requisiti per diventare uno dei luoghi cult per il turismo nazionale e internazionale. Oltre ai noti itinerari leopardiani e gigliani, il borgo della poesia concentra in 102,80 kmq le attività di aziende leader mondiali nei settori illuminotecnica, giocattoli, argenteria, amplificazione, strumenti musicali, di sportivi quali Lionel Messi, Franco Uncini e l’olimpico Filippo Baldassari, di artisti del calibro di Lorenzo Lotto, Giuseppe Persiani, Giacomo Braccialarghe. Situata al centro delle Marche, Recanati gode di una posizione strategica in virtù della vicinanza al Santuario Mariano di Loreto, alla Riviera del Conero e ai Monti Sibillini. Lo scorso anno, l’Osservatorio del Turismo della Regione Marche ha registrato oltre 48mila presenze fra turisti italiani e stranieri nel territorio recanatese, con un picco nei mesi di luglio e agosto.

«Lavorare a un project work della Business School del Sole 24 Ore è motivo di orgoglio – dice Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati – siamo felici di accelerare un progetto propedeutico allo sviluppo della città e alla ripresa economica del territorio. Questo studio fornirà le linee guida per fare scelte strategicamente corrette anche in futuro, aiutando l’amministrazione comunale a coinvolgere cittadini, istituzioni e partner industriali nel rilancio della città e nel dialogo con un pubblico sempre più vasto».

(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X