Terzo caso di overdose in un mese
La procura: “Tolleranza zero”

ALLARME DROGA - Fenomeno sempre più diffuso, un altro episodio nell'entroterra: un uomo sui 30 anni è stato salvato. Ha raccontato che si trovava a casa di un amico e di non sapere cosa è successo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

overdose eroinadi Gianluca Ginella

Tre casi di overdose nelle ultime settimane in provincia, dopo le morti di Davide Brutti e di Salvatore De Tullio, un altro episodio è avvenuto, nell’entroterra: in quel caso l’uomo, sui 30 anni, si è salvato. Ha raccontato di essere stato a casa di un amico quando si è sentito male. I procuratore annuncia la tolleranza zero.

Ancora un caso di overdose in provincia. I fatti sono avvenuti circa due settimane fa (ma la notizia si è avuta solo oggi, ndr). Un giovane di circa 30 anni mentre si trovava a casa di un amico, ha assunto dello stupefacente, si tratterebbe di eroina, e ad un certo punto si è sentito male ed è stato trasportato in ospedale. L’uomo era in overdose, ed è stato salvato in ospedale. L’uomo è stato sentito dagli investigatori e ha riferito di non ricordare cosa fosse accaduto a casa dell’amico. I fatti sono avvenuti in un centro dell’entroterra.

Salvatore De Tullio

Salvatore De Tullio

Un altro caso di overdose c’era stato mercoledì scorso a San Severino, dove al Bed & breakfast di piazza del Popolo, è stato trovato il corpo senza vita dell’operaio 41enne Salvatore De Tullio (leggi l’articolo). Le indagini sulla morte dell’uomo hanno portato ad individuare tre persone (leggi l’articolo) che avrebbero partecipato a fornire la dose di eroina che De Tullio ha consumato la notte di martedì. Un altro episodio di overdose era avvenuto a Civitanova lo scorso 8 settembre.

Davide Brutti, morto il 14 settembre, a 36 anni, per una overdose

Davide Brutti

In quel caso Davide Brutti, 36 anni, di Cupra Marittima si era sentito male in strada (leggi l’articolo). Era morto una settimana più tardi. Il procuratore Giovanni Giorgio, anche in seguito a questi casi, avvenuti nel giro di un mese, ha detto “La procura ha adottato la tolleranza zero su droga e alcol. Massima attenzione a questo fenomeno che è dilagante”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X