Overdose fatale, 41enne
trovato morto in un B&B

E' successo a San Severino. La vittima è Salvatore De Tullio, operaio pugliese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'ingresso del Bed&Breakfast in piazza del Popolo

L’ingresso del Bed&Breakfast in piazza del Popolo

 

di Marco Cencioni e Monia Orazi

Muore a 41 anni per un’overdose. E’ successo a San Severino. Salvatore De Tullio, operaio, pugliese, è stato ritrovato questa mattina, attorno alle 10, in una stanza del Bed & Breakfast Loggia Servanzi, in piazza del Popolo. E’ stata la compagna a dare l’allarme dopo che aveva provato invano a chiamarlo al cellulare. Preoccupata la donna ha raggiunto la struttura e aperta la porta ha fatto la tragica scoperta. De Tullio era tornato dalla Puglia un mese fa ed era uscito da poco da una comunità di recupero. La salma è stata portata all’obitorio a disposizione della magistratura. Già partite le indagini dei carabinieri della Compagnia di Tolentino per far luce sulle responsabilità della morte del 41enne. L’uomo era separato da qualche mese e si era trasferito nella struttura ricettiva del centro cittadino nell’attesa di trovare un’abitazione. «Non lo conoscevo – spiega il titolare del B&B – questa mattina mi hanno avvisato i carabinieri di quanto era successo. Risiedeva provvisoriamente in questa struttura, in attesa di trovare un’altra sistemazione, so che stava cercando una casa. Mi ha chiesto un alloggio che però sarebbe stato temporaneo, perché per più di trenta giorni in un bed e breakfast non si può stare». 

(Servizio aggiornato alle 15:35)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X