Sindaco rinuncia all’indennità
per riaprire l’asilo

SEFRO - Il primo cittadino Giancarlo Temperilli ha così assicurato mensa e trasporto scolastico: "Una battaglia vinta, a settembre in classe ci saranno undici piccoli alunni"
- caricamento letture
Giancarlo Temperilli

Giancarlo Temperilli

L’asilo di Sefro che lo scorso aprile aveva chiuso i battenti perché si erano iscritti solo cinque bambini ripartirà a settembre, lo annuncia il sindaco Giancarlo Temperilli che aveva assicurato la copertura della mensa ed il trasporto scolastico grazie alla rinuncia alla propria indennità: “Battaglia vinta per l’asilo – dice il sindaco – a settembre in classe ci saranno undici piccoli alunni. Io sono stato eletto sindaco il 25 maggio scorso e mi sono  subito attivato (leggi l’articolo), il giorno 27 sono andato a parlare con la preside di Castelraimondo e con lei  abbiamo concordato di fare un tentativo per farlo riaprire, che è andato a buon fine, mi sono impegnato per trovare il numero minimo di iscritti, pari ad otto, per  tenere aperto un asilo di montagna”. Attualmente sono undici gli iscritti con grande soddisfazione dell’amministrazione comunale. “A Sefro l’asilo è stato sempre aperto, c’è stata questa chiusura  perché la vecchia amministrazione non ha saputo, o non ha voluto risolvere questa apparente carenza di iscritti, apparente, perché bastata un po’ di iniziativa per trovare 11 iscritti”, puntualizza  Temperilli, “ci sono riuscito perché ho concesso ai bambini iscritti la mensa gratis ed il trasporto  gratis. Posso sostenere questo impegno perché ho rinunciato al mio stipendio da sindaco. Abbiamo  avuto tante nascite di bambini, che attualmente hanno tra 0 e 2 anni, che fanno sperare positivo,  poi con l’accorpamento dei servizi con i comuni vicini, il nostro asilo potrebbe diventare l’asilo di  tutti perché ha una struttura con un grande giardino che i paesi vicini ci invidiano”. La questione  dell’asilo è stata portata  anche all’attenzione della regione Marche, tramite l’assessore regionale Marco Luchetti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X