Balneazione vietata
alla foce dell’Asola

CIVITANOVA - L'Arpam ha accertato una presenza di batteri superiore alla norma
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
mare

L’Arpam ha vietato la balneazione alla foce dell’Asola

Vietata la balneazione fino a 500 metri a sud del fiume Asola, nel tratto di spiaggia libera che va da Porto Potenza a Fontespina, nel comune di Civitanova. A stabilirlo e diffondere il divieto è l’Arpam che, nell’ambito dei controlli la scorsa settimana, ha effettuato un prelievo ed hanno poi rilevando il superamento dei valori consentiti di enterococchi ed escherichia coli, dei batteri presenti sia nelle acque marine che in quelle dolci. L’Arpam ha provveduto a inoltrare ieri la comunicazione al Comune che a sua volta l’ha diffusa agli organi competenti. Esattamente un anno fa (leggi l’articolo), sempre ad agosto una marea nera interessò la zona a sud del confine civitanovese, e anche in quell’occasione venne interdetta la balneazione nel tratto di costa interessata. In quell’occasione la causa della colorazione anomala era legata allo svernamento di un’azienda agricola.

(l. b.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X