L’ex sindaco rinuncia all’indennità
Sarà destinata alla risonanza magnetica

CAMERINO - Dario Conti devolverà 7.898,02 all'ospedale di Camerino mentre i restanti 2 mila euro al pagamento di una sanzione amministrativa
- caricamento letture
Dario Conti, sindaco di Camerino

L’ex sindaco di Camerino Dario Conti

di Sara Santacchi

Ogni promessa è debito e Dario Conti la sua promessa l’ha mantenuta: rinuncerà alla sua indennità di fine mandato. L’ex sindaco di Camerino aveva annunciato che a fine mandato avrebbe destinato quanto gli spettava per l’acquisto della bobina della risonanza magnetica per la mammella dell’ospedale di Camerino (leggi l’articolo). E così è stato. E’ stato, infatti, inserito tra gli ordini del giorno del consiglio comunale che si è svolto ieri sera nella località di Capolapiaggia e votato come prima variazione di bilancio utile. Dei 9.898,02 euro che gli sarebbero spettati alla fine mandato, infatti, 7.898,02 saranno destinati alla bobina, appunto, mentre i restanti 2 mila euro al pagamento di una sanzione amministrativa conseguente a un verbale Arpam per il depuratore sud in località Scalette “dovuta in quanto sindaco”, riporta la lettera dell’ex primo cittadino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X