Lettere anonime alla Polidori
“Vogliono scoraggiarmi,
non ce la faranno”

MACERATA - La coordinatrice provinciale di Forza Italia domani denuncerà l'accaduto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lorena Polidori, presidente del comitato provinciale Forza Italia

Lorena Polidori, presidente del comitato provinciale Forza Italia

di Sara Santacchi

“Ho prestato il mio nome alla politica da non meno di tre mesi e già sono arrivate a persone a me molto vicine due lettere anonime di diffamazione, nei confronti della mia persona, che ovviamente consegnerò nella domani alle autorità competenti per i dovuti accertamenti. Credo sia un argomento di uno squallore inaudito, ma questa gente è la politica ed è necessario sapere e divulgare” con questo post di Facebook breve, ma deciso la coordinatrice provinciale di Forza Italia Lorena Polidori si è scagliata questa mattina con grande determinazione contro una situazione che la sta vedendo protagonista, suo malgrado. E’, infatti, la seconda volta in meno di venti giorni che arrivano all’esponente politico lettere anonime diffamatorie che coinvolgono anche suoi familiari. Non ci sta e non vuole rassegnarsi all’idea che sia lo scotto da pagare per essere diventata, volente o nolente, un personaggio pubblico, in virtù del suo ingresso in politica “Se pensano di scoraggiarmi si sbagliano di grosso – afferma la signora Polidori – Non mi intimoriscono di certo, anzi avvalorano la mia idea di continuare ad andare dritta per la mia strada”. La prima lettera è arrivata alla coordinatrice provinciale il 16 giugno, poi qualche giorno di silenzio, fino a ieri quando si è ripresentata la stessa situazione “Non vi sono minacce, ma il tono è davvero di basso profilo – spiega – solo per spingermi a dire “basta” alla mia avventura in politica e ritirarmi. Ecco, questa è Macerata”. Domani la coordinatrice di Forza Italia farà, quindi, denuncia. “Bisogna riportare il rispetto nella politica – conclude Loredana Polidori – soprattutto nella persona perché non si possono inventare cose come quelle presenti nella lettera solo perché non si hanno altri mezzi su cui attaccarti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X