Criticità del pronto soccorso,
Carancini scrive a Gigliucci

MACERATA - Il sindaco sollecita risposte dal direttore dell'Area Vasta 3: "Lei ha indicato una soluzione inaccettabile"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco di Macerata, Romano Carancini

Il sindaco di Macerata, Romano Carancini

E’ il pronto soccorso dell’ospedale di Macerata il tema principale della lettera che il sindaco Carancini ha scritto al direttore dell’Area Vasta 3, Pierluigi Gigliucci. Una missiva in cui il primo cittadino sollecita risposte ricordandogli la promessa “ad oggi disattesa” – si legge in una nota – “di avere in tempi brevi una relazione dettagliata sui problemi dell’ospedale”. Questioni che il sindaco stesso aveva avuto modo di riscontrare durante la visita della Giunta itinerante del luglio 2013. Il tema principale è quello relativo ai avori da effettuare al pronto soccorso, ma il sindaco chiede risposte anche sul recupero di nuovi spazi attraverso il completamento delle sale operatorie, sulla situazione di degrado di alcuni erparti e sulla nomina dei primari.
Di sanità si è recentemente parlato all’Asilo Ricci, durante un incontro organizzato dal circolo Aldo Moro, nel quale lo stesso Gigliucci ha parlato del pronto soccorso. “Durante l’incontro – scrive il sindaco, riferendosi a Gigliucci – lei ha indicato una soluzione inaccettabile  senza qui indugiare sulle genericità delle altre risposte che la principale struttura sanitaria provinciale oggi richiede”. Carancini conclude la lettera chiedendo “ancora una volta, un quadro dettagliato sullo stato delle questioni ad oggi irrisolte confidando nella sua collaborazione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X