Scuola di via Regina Elena,
Mobili presenta un’interrogazione

CIVITANOVA - Il consigliere di centrodestra replica alle accuse mosse dalla dirigente scolastica Daniela Boccanera e chiede: "Che fine hanno fatto le somme ottenute dal Ministero per i lavori?"
- caricamento letture

massimo mobili“Per quel complesso erano arrivati 150mila euro per il rifacimento del tetto”. Il consigliere di centrodestra Massimo Mobili replica alle accuse mosse dalla dirigente scolastica Daniela Boccanera (leggi l’articolo) e deposita al protocollo un’interrogazione per sapere che fine hanno fatto le somme ottenute dal Ministero per i lavori. “Non ho mai incontrato la Boccanera come dirigente – dice Mobili – ma le sue dichiarazioni sull’Africa sono gravi e dovrebbe vergognarsene, soprattutto visto il suo ruolo di educatrice”. Nel merito nell’interrogazione il consigliere di opposizione chiede di prendere visione di alcuni documenti: “fino a due anni fa quando feci un sopralluogo nella scuola la situazione delle aule era ottimale, è ovviamente la scuola più vecchia di Civitanova, ma avevo chiesto dei fondi al Ministero e dovrebbe esserci anche un progetto esecutivo per il rifacimento del tetto. Da Roma arrivarono 150 mila euro e nel piano delle opere pubbliche al 31 ottobre 2012 erano previsti per quella scuola 200mila euro di cui appunto 150mila dal Ministero e nell’ottobre 2013 nel piano approvato salivano a 250mila euro. Abbiamo quindi 150mila euro inutilizzati – dice Mobili – questa giunta pensa solo al palazzetto e ignora tutto il resto. Sono solidale con il liceo Stella Maris e mi stupisce che nessuna voce da parte dell’amministrazione si sia levata per la difesa della scuola paritaria”.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X