Rissa ai giardini Diaz:
“Servono le telecamere”

MACERATA - I consiglieri Pantana e Luciani (FI) sollecitano anche una maggiore illuminazione pubblica e chiedono: "Che fine ha fatto il piano sicurezza del 2010?"
- caricamento letture
I Giardini Diaz

I Giardini Diaz

La politica torna a chiedere telecamere, a Macerata, per aumentare la sicurezza nelle zone più a rischio. Dopo la maxi rissa avvenuta nella notte tra sabato e domenica (leggi l’articolo) a seguito della quale sono intervenuti i carabinieri, i consiglieri di Forza Italia Francesco Luciani e Deborah Pantana sollecitano l’installazione di apparecchiature di videosorveglianza ma anche una maggiore illuminazione pubblica.

«Telecamere e una maggiore illuminazione pubblica per i giardini Diaz. Lo chiediamo da anni.  La rissa scoppiata nella notte tra sabato e domenica e finita, stando alle cronaca, a bottigliate tra albanesi e italiani usciti da una festa, confermano l’urgenza di dotare l’area pubblica di un circuito di videosorveglianza che possa scoraggiare tali gravi episodi e che possa essere utile in caso di eventi delittuosi ad individuare subito i responsabili. I giardini Diaz sono punto di ritrovo di molti giovani e famiglie che devono poter

Francesco Luciani

Francesco Luciani

continuare a frequentare la zona in tutta tranquillità. Ad oggi delle telecamere però non c’è nessun cenno. Rimangono ferme nel piano sicurezza approvato nel 2010 dal consiglio comunale che di fatto è rimasto solo sulla carta. Un piano che prevedeva la mappatura delle zone più a rischio della città con l’istallazione di telecamere e nuova illuminazione pubblica come deterrente ad episodi di microcriminalità. Che fine ha fatto questo piano? La difficile situazione economica che si è determinata nel panorama sociale ha portato ad un aumento della delinquenza in termini di furti, scippi e rapine. E’ arrivato il momento di attuare una politica più incisiva sulla sicurezza prima che il fenomeno sfugga di mano e le pagine dei giornali continuino a riempirsi di cronaca nera. Per farlo occorre investire di più in termini economici su questo settore. Nell’ultimo bilancio per la sicurezza il Comune di Macerata ha stanziato solo 12 mila euro, quando noi ne avevamo chiesti almeno 30mila».

Deborah Pantana

Deborah Pantana



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X